Volley femminile, Italia qualificata agli Europei 2017. Ucraina battuta 3-1

Black out di un set per le azzurre, ma negli altri tre dominio sulle avversarie.

Italia-Ucraina 3-1 volly femminile qualificazione Europei 2017 a Montecatini

La nazionale italiana di pallavolo femminile ha vinto il torneo di qualificazione agli Europei 2017 che si è disputato per metà a Yuzhny in Ucraina (la settimana scorsa) e per metà a Montecatini Terme (questa settimana) e dunque si è guadagnata il diritto di andare a giocare l’anno prossimo in Azerbaijan e Georgia la fase finale della competizione continentale.

Le azzurre hanno vinto sei partite su sei: due volte 3-0 contro Austria e Lettonia, poi i successi per 3-2 in trasferta e per 3-1 in casa contro l’Ucraina, l’unica avversaria che poteva impensierire le ragazze guidate dal “traghettatore” Cristiano Lucchi.

Stasera a Montecatini l’Italia è scesa in campo con Orro in regia, Egonu opposto, Bosetti e Tirozzi in banda, Chirichella e Folie centrali più Leonardi libero. Il match è cominciato subito bene per le azzurre che, dopo essere arrivate sull’8-5 al primo time-out tecnico, hanno scavato il solco e alla seconda pausa obbligatoria avevano già il doppio dei punti delle ucraine (16-8), poi hanno dilagato ottenendo ben 13 palle sette, nessuna annullata prima del muro vincente che ha fissato il risultato sul 25-11.

Forse è stato tutto troppo facile nel primo parziale e questo deve aver deconcentrato l’Italia, che a questo punto pensava di poter giocare una partita “facile facile” come contro Austria e Lettonia. L’Ucraina, però, è di un livello un po’ più alto e infatti ha reagito riuscendo a dominare il secondo set: 8-3 al primo time-out tecnico, 16-10 al secondo e sei palle-set nel finale, prima di chiudere sul 25-18.

L’Italia non si è fatta spaventare e nel terzo set si è ritrovata, tornando a comandare il gioco. Alla prima pausa tecnica era già sul +3 come nel primo parziale (8-5), alla seconda era sul +6 (16-10), poi ha conquistato otto palle-set, ma se ne è fatte annullare la metà. Alla fine è stata Caterina Bosetti a chiudere sul 25-20.

Il quarto set è stato facile come il primo, l’Italia ha dominato in lungo e in largo arrivando ancora una volta sul +3 al primo time-out tecnico, poi +9 al secondo, per ottenere infine, con una pipe vincente di Egonu, ben dieci palle-match, una sola annullata dall’Ucraina prima che Folie chiudesse sul 25-15.

Questo il risultato finale della partita di stasera: Italia-Ucraina 3-1 (25-11, 18-25, 25-20, 25-15)

L’Ucraina può ancora qualificarsi agli Europei 2017, ma dovrà disputare uno spareggio con la seconda classificata di un altro girone di qualificazione.

Foto © Federvolley

  • shares
  • Mail