Allegri: "Contro la Dinamo con Hernanes ed Higuain"

Il pareggio casalingo contro il Siviglia ha caricato di tensione anche la vigilia di Dinamo Zagabria-Juventus. I bianconeri non possono permettersi altri passi falsi per poter puntare al primo posto nel girone di Champions League, soprattutto non con la matricola del gruppo che oltretutto non sta neanche dominando nel suo campionato come fa di solito. Alla vigilia di questa partita Allegri era prodigo di informazioni ed ha annunciato la sicura presenza dal primo minuto di Pjanic, Khedira, Hernanes ed Higuain.

L'unico obiettivo di Allegri per domani è quello di conquistare i 3 punti in palio: "Pensiamo intanto a fare tre punti giocando partita per partita: non sappiamo quanti punti servono ma sappiamo che ci aspetta una trasferta difficile perché in Europa non è mai semplice. Voglio i tre punti attraverso la prestazione. In giro c'è troppa gente che pensa che la Juve debba vincere tutte le partite 3-0: no, così non va, la Juve deve tornare ad essere pratica e concreta. Chi pensa qualcosa di diverso è solo un illuso. Servono anche le vittorie che arrivano quando giochi meno bene".

Anche Giorgio Chiellini è parso concentrato sulla gara, richiamando i suoi compagni a prestare la stessa attenzione per non incappare in figuracce: "Sicuramente sappiamo che è una squadra ricca di talento con molta tecnica. Chi ha esperienza come me sa che in Champions le trasferte sono sempre molto difficili, ci aspettiamo ritmi alti per provare a metterci in difficoltà, ma siamo qui per vincere. Questa squadra deve essere concreta, ciò non significa trascurare la bellezza. Il risultato è sempre importante, a breve tempo si può giocar male e vincere ma nel lungo periodo serve qualità nel gioco per raggiungere gli obiettivi finali. La cosa importante è portare a casa il risultato anche quando la squadra non gira, ciò non significa che vogliamo giocar male. Mi viene in mente la partita dell'anno scorso tra Bate e Roma, una squadra nettamente inferiore ai giallorossi. Sono trasferte difficili, se le approcci bene vinci e nessuno te lo ricorda, se invece sbagli nell'approccio rischi di perdere punti e perdere anche energie importanti perché si fatica molto di più a rincorrere".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail