Dinamo-Juve: Allegri promuove Dybala, mentre Higuain gli "tira le orecchie"

Paulo Dybala si è finalmente sbloccato segnando il suo primo gol (bellissimo) stagionale sul campo della Dinamo Zagabria. Ci sono voluti 564 minuti per trovare la via del gol, ma alla fine è arrivato anche il suo momento. A fine partita Massimiliano Allegri ha fatto i complimenti al suo numero 21, non solo per la rete ma soprattutto per la prestazione: "Gli mancava soltanto il gol e l'ha trovato, sono contento e sono contento per il risultato, rotondo, e perché era importante vincere la prima in Champions".

Anche Higuain a fine partita si è dichiarato felice per la vittoria, per il suo gol ed anche per quello del suo compagno di reparto, al quale però ha anche inviato un messaggio: "Paulo a volte può giocare accanto a me o più distante. Io lo preferisco più vicino a me, ma sono scelte sue e le circostanze della partita cambiano".

Higuain vorrebbe Dybala più vicino a sé ed alla porta. Per dialogare, inventare e sopratutto per risultare più imprevedibili negli ultimi 30 metri, costringendo così le difese avversarie a concedere qualcosa in più in marcatura. Effettivamente l'ex napoletano non ha tutti i torti. Dybala sta giocando più da trequartista che da seconda punta in questo inizio di stagione. Troppo spesso lo si è visto andare a cercare il pallone sulla linea dei centrocampisti e non è un caso che il gol di questa sera sia arrivato proprio grazie ad un tiro dalla lunghissima distanza.

Il suggerimento di Higuain sembra di quelli da prendere al volo. Ma come la penserà Allegri? Non ci resta che osservare con attenzione le prossime partite della Juventus.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail