Napoli-Benfica 4-2, Sarri: "Sono contento per i miei giocatori"

Il Napoli vola in Champions League: due vittorie in altrettante partite e +5 punti sul terzo posto

Un Sarri giustamente soddisfatto si è presentato ai microfoni di Mediaset Premium per commentare la netta vittoria sui portoghesi del Benfica. Il successo sui lusitani ha comunque regalato un nuovo spunto di crescita agli azzurri. Sarri, infatti, non ha apprezzato le distrazioni degli ultimi 20 minuti che hanno consentito a Guedes e Salvio di segnare i due gol che hanno reso meno amara la loro sconfitta in terra partenopea.

Il tecnico ha quindi approfittato di quanto accaduto per rimarcare ai suoi giocatori l'importanza di non distrarsi mai in una partita di Champions, dove tutto può tornare in discussione anche quando il risultato sembra ormai acquisito: "Sono contento per i ragazzi perché hanno fatto bene. Mettere sotto una squadra di prima fascia non è semplice e poi abbiamo capito quanto è dura questa competizione perché, quando abbiamo mollato, abbiamo preso due gol".

La partita nel suo complesso è ovviamente piaciuta all'allenatore toscano, che ha apprezzato anche la crescita dello spirito di squadra: "Nei primi minuti eravamo troppo timidi e non aggredivamo alti, loro hanno fatto un grande palleggio e sono stati pericolosi in due occasioni, poi siamo cresciuti, recuperavamo la palla più alti e siamo stati costantemente pericolosi. Sono contento per i 70 minuti e per altri dettagli come la corsa di Insigne per abbracciare Mertens, è un grande segnale per la crescita del gruppo. Più si alza il livello della partita più si pagano tutti i cali di intensità e a livello nervoso. Se doveva succeder qualcosa per svegliare la squadra è successo nel momento giusto, spero che i ragazzi vadano a casa un pochino arrabbiati perché abbiamo preso due gol evitabili".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail