Inghilterra, scandalo Allardyce: i nomi degli altri (presunti) coinvolti

Inghilterra - Nuove rivelazioni del ‘Daily Telegraph’ che dopo aver costretto il commissario tecnico della nazionale inglese alle dimissioni, ora pubblica altri nomi che sarebbero coinvolti in un giro di corruzione nel campionato di ‘Sua Maestà’. Tra gli altri personaggi di spicco presunti coinvolti, ci sarebbe anche quello di Massimo Cellino, ex patron del Cagliari e attuale proprietario del Leeds United.

Cellino sarebbe stato avvicinato con la stessa tecnica con la quale è stato “incastrato” Allardyce. Alcuni reporter si sono finti degli investitori interessati per farsi dire se e come sia possibile aggirare le regole della FA sulla proprietà dei cartellini. Secondo quanto riferisce il Telegraph, il metodo suggerito dall’ex patron del Cagliari sarebbe quello di cedere agli investitori quote del club (nel suo caso il Leeds), diventando azionisti e ottenendo in cambio guadagni dalle future vendite dei calciatori.

Ecco la trascrizione delle parole di Cellino raccolte dalle telecamere nascoste dei reporter inglesi.

"Per voi è positivo entrare nel club: con 12 milioni vi prendete il 20% - le parole riportate da Gazzetta.it - e poi avete il 20% su ogni futura vendita dei giocatori. Il mondo del calcio è sporco, molto sporco. Non voglio essere io quello a violare le regole in Inghilterra. Io vi do un modo per lavorare e rimanere al sicuro. Tutti i vari bonus e spese varie, basta! In Inghilterra, questa è la peggior cultura del mondo. Sono specializzati nel fottere la gente. Sembrano buoni. Possono fare quello che vogliono. Sono le persone più sporche del mondo. In Argentina sono angeli al confronto, in Brasile bambini. In Inghilterra sono i peggiori nel calcio".

Tra gli altri nomi fatti dal tabloid, ci sono poi altri elementi di spicco del movimento calcistico inglese. Si parla infatti di Tommy Wright, vice allenatore del Barnsley, e Jimmy Floyd Hasselbaink, attuale tecnico del Queens Park Rangers. Il primo, avrebbe accettato dai finti investitori 5.000 sterline per aiutare una fantomatica agenzia ad acquistare giocatori per il Barnsley. Il club lo ha subito sospeso. L’olandese, invece, si sarebbe detto disposto a volare in Oriente in cambio di 55.000 sterline a viaggio per visionare giocatori da un’eventuale società locale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail