Inter, Candreva suona la carica: "basta figuracce!"

Antonio Candreva è appena arrivato a Milano, ma parla già come un veterano. L'ex laziale non ha digerito il KO contro lo Sparta Praga di ieri, che difatti ha quasi condannato l'Inter ad un'eliminazione nei gironi di Europa League. Per ribaltare la situazione in Europa bisognerà giocare in ben altro modo, ma Candreva è parso preoccupato anche per l'obiettivo minimo del terzo posto in campionato, impossibile da centrare ripetendo prestazioni scadenti come quella di giovedì scorso: "In Europa League secondo me non abbiamo proprio giocato. In campionato non siamo partiti benissimo, ma almeno abbiamo fatto vedere un bel calcio. Io pretendo sempre il massimo da me stesso, non sono uno abituato a giocare da 6: voglio sempre migliorarmi e così deve pensare tutta la squadra".

Per arrivare a conquistare la qualificazione per la prossima Champions sarà indispensabile invertire subito la rotta: "Se giochiamo come ieri sera, non arriviamo neanche tra le prime sette. Scherzi a parte, il nostro obiettivo deve essere quello di raggiungere la Champions League". Ci sono, ovviamente, anche aspetti positivi da considerare dopo questi primi mesi con la sua nuova squadra. Tra questi il feeling naturale con Mauro Icardi: "Sono all'Inter da un mese o poco più e già con lui ci intendiamo a meraviglia. È un attaccante straordinario: è sì merito mio, ma anche lui è bravo a ottimizzare i miei cross".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail