Calcio: calvario Klasnic, serve un trapianto di rene

Ivan Klasnic, 36enne ex calciatore croato, sta lottando per la vita: ha infatti bisogno di un terzo trapianto di rene dopo quelli cui si è già sottoposto nel 2007. Allora, a Klasnic fu trapiantato un primo rene donato dalla madre, ma rigettato, poi due mesi dopo l’operazione ebbe esito positivo con il rene donato dal padre. Ora, l’ex calciatore di Werder Brema Nantes e Bolton ha bisogno di nuovi reni, poiché è costretto a sottoporsi a dialisi per ben tre volte a settimana.

Il calvario è iniziato circa 10 anni fa, quando nel 2006 gli fu diagnosticata una grave insufficienza renale. Nel 2007, grazie al rene del papà (dopo il rigetto di quello della madre) fu in grado di tornare a giocare e l’anno successivo fu uno dei protagonisti della nazionale Croata agli Europei di Austria e Svizzera, mettendo a segno due gol. Nel 2013, dopo solo tre presenze con il Mainz, l’addio al calcio giocato.

Qualche settimana fa, poi, il nuovo calvario: il rene donato dal padre ha smesso di funzionare a dovere, costringendolo a dialisi a giorni alterni. L’ex calciatore è in attesa di un nuovo rene, ma i tempi di attesa per un trapianto da un donatore deceduto sono di 7 anni…

Ivan Klasnic

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail