Milan-Sassuolo 4-3: la telecronaca di Pellegatti e Crudeli (Video) | 2 Ottobre 2016

La Dea Bendata quest'anno sembra essere dalla parte del Milan che, non ce ne vogliano i tifosi rossoneri, fino ad ora ha raccolto più di quello che avrebbe meritato. Oggi contro il Sassuolo la squadra di Montella ha beneficiato anche di un paio di episodi arbitrali favorevoli, come in occasione del rigore non concesso nel primo tempo per un fallo di Donnarumma su Politano e come quello invece fischiato su Niang nella ripresa. Ad ogni modo, nel corso di un campionato di 38 partite, alla fine i conti tornano quasi sempre; questa volta è andata bene al Milan e un'altra volta andrà altrettanto bene al Sassuolo.

Al di là degli errori in fase difensiva, oggi il Milan ha fatto un piccolo balzo in avanti sotto il profilo della personalità. I rossoneri non si sono depressi alla prima difficoltà ed anzi hanno saputo rialzarsi dopo avere incassato in rapida sequenza il secondo ed il terzo gol del Sassuolo. Una cosa è sicura: c'è ancora molto su cui lavorare. Bacca, per esempio, al di là del gol su rigore, non si è praticamente visto per tutta la partita e i demeriti sono più dei suoi compagni di squadra che personali, visto che lui è prevalentemente un uomo da area di rigore. L'altra buona notizia è quella legata al giovane Manuel Locatelli, autore dell'eccezionale gol del 3-3. Il ragazzo ha stoffa e gradualmente è pronto soppiantare lo scolastico Montolivo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail