Juventus, torna Marchisio: "In campo dopo la sosta" (Video)

Claudio Marchisio è pronto al rientro in campo: il ‘Principino’ della Juventus, reduce da un infortunio ai legamenti del ginocchio è pienamente recuperato. Le terapie per la riabilitazione sono terminate e da diversi giorni ha cominciato ad allenarsi con i compagni. Dopo la sosta per le nazionali è previsto il suo graduale reintegro. Si inizierà sicuramente con qualche minuto, per arrivare entro fine mese all’impiego dal primo minuto.

"Spero di iniziare a mettere piede in campo dopo la sosta - dichiara oggi a Premium Sport - , in modo da giocare qualche minuto. Per ora mi sto allenando con i compagni ma non ho ancora sostenuto test importanti. Ma ho tempo per convincere il mister a convocarmi. Per essere in forma, poi, ci vorrà del tempo".

Tra le altre cose che si è perso Marchisio nel 2016, la festa scudetto per il quinto tricolore consecutivo e gli Europei con la maglia della nazionale italiana.

"Sono i rischi del mestiere. Certo mi è dispiaciuto aver saltato la festa scudetto e gli Europei, ma ora penso solo positivo".

La Juve, comunque, fin qui se l’è cavata bene anche senza di lui: è prima in campionato e prima nel giron di Champions League. Ovviamente, Allegri non vede l’ora di avere a disposizione anche Marchisio…

"Stiamo lavorando per trovare questo equilibrio. Il mister sta provando tutti i giocatori per arrivare alla quadratura migliore. Ci sono sempre tante pretese nei nostri confronti. I nuovi acquisti si stanno ambientando - prosegue - , siamo a inizio stagione e c'è tempo per trovare gli equilibri necessari in tutti i reparti. La rosa è migliorata, ma abbiamo anche noi bisogno di tempo".

Marchisio - Juventus

In campionato la Juventus ha 4 punti di vantaggio sul Napoli e in Champions il girone è ancora apertissimo. Insomma, di strada da fare per arrivare agli obiettivi prefissati è ancora lunga. L’importante è tenere sempre i piedi per terra e non lasciarsi trainare dai titoli di giornali che danno la Signora favorita su tutti i fronti.

"Le sconfitte possono capitare, ma l'importante è come si affrontano le gare. Ma il vantaggio che abbiamo in campionato dimostra che nonostante i cambiamenti il risultato non sta cambiando. Questa è la differenza tra noi e gli altri. La Champions un sogno? Per noi, come per tutti. Ci sono tanti club che vogliono vincere questo torneo, ma servirà tanto lavoro. Siamo partiti con un mezzo passo falso contro il Siviglia, poi abbiamo vinto nel secondo turno. Ottobre sarà un mese importante, fare punteggio pieno contro il Lione ci permetterebbe di essere più tranquilli in vista delle sfide in Supercoppa italiana e delle prossime in campionato".

  • shares
  • Mail