Milan | Paolo Maldini direttore tecnico, Fassone ci prova

Milan. Giornata importante per il futuro societario dei rossoneri. L'amministratore delegato in pectore, Marco Fassone, rappresentate della cordata cinese, destinata a breve ad acquisire il controllo del club, ha incontrato Paolo Maldini, proponendogli di entrare in dirigenza con il ruolo di direttore tecnico.

A quanto pare quello odierno non è stato l'unico summit tra le parti. Fassone avrebbe incontrato Maldini già in altre occasioni e, in una di queste, con la presenza di Han Li, direttore esecutivo di Sino-Europe Sports, il fondo cui confluiranno gli investitori interessati a partecipare all'acquisizione di quote societarie.

Oltre al possibile ruolo di direttore tecnico con conseguenti funzioni di uomo mercato e di raccordo tra squadra e dirigenza, Maldini diventerebbe anche il rappresentante del Milan presso le istituzioni calcistiche sovranazionali, Fifa e Uefa, incarico quest'ultimo ricoperto fino ad agosto da Umberto Gandini, ora passato alla Roma con identiche funzioni.

Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, la trattativa tra Fassone e Maldini è lungi dall'essere conclusa. Non c'è infatti ancora accordo economico tra le parti. L'indimenticato ex numero 3 rossonero si è preso ulteriore tempo per decidere. Oramai però ogni dubbio è caduto. E' lui la bandiera milanista scelta dalla futura dirigenza cinese per rilanciare il Milan e riavvicinarlo a una tifoseria delusa e scontenta dopo una serie di stagioni anonime e senza risultati di rilievo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail