Andy Murray vittima di stalking: “Una donna mi è entrata in stanza in albergo”

Una fan un po’ troppo invadente…

Se la tua fan più accanita è una dipendente dell’albergo in cui alloggi e ha il passe-partout sono guai: lo sa bene Andy Murray che ha raccontato in una intervista promozionale per la International Premier Tennis League di essere stato molestato da una donna.

Il tennista scozzese non ha precisato a quali anni risalga questo episodio, ma ha ammesso di essersi spaventato non poco. L’aneddoto è saltato fuori quando gli è stato chiesto quali fossero le cose più strane fatte dai fan per lui e Murray ha risposto:

“Una volta mi trovavo in un albergo stavo dormendo. Una dipendente dell’hotel è entrata con la chiave di servizio, si è seduta sul mio letto e ha iniziato ad accarezzarmi. Mi sono spaventato. In seguito quella donna mi ha seguito in giro per l’Europa, a Rotterdam e a Barcellona. Non è stato per nulla piacevole”

Il campione olimpico, dunque, non ha parlato apertamente di stalking, ma dal racconto che ha fatto appare evidente che si tratti proprio di quello. Già ritrovarsi un estraneo accanto mentre si dorme è una grave violazione della privacy, ma rivedere quella stessa persona in più luoghi è davvero inquietante, anche perché chi arriva a compiere azioni del genere non si sa che limiti potrebbe avere.

Tuttavia Murray ha chiuso subito la questione dicendo:

“Si è trattato di un comportamento estremo e folle, ma fortunatamente senza conseguenze”

Questo episodio sicuramente risale a qualche anno fa, adesso che è padre di famiglia, probabilmente Murray si allarmerebbe ancora di più, ad ogni modo non ha specificato quali misure di sicurezza ha preso dopo essersi accorto che quella donna lo seguiva e per quanto tempo questa storia sia andata avanti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail