Mondiali Ciclismo Doha 2016: Cavendish a rischio per problemi gastrointestinali

Il britannico è in forse per la corsa iridata.

I Mondiali di Ciclismo su strada 2016 a Doha potrebbero perdere uno dei loro protagonisti già prima di cominciare: si tratta di Mark Cavendish, il britannico che in condizioni “normali” sarebbe uno dei super-favoriti per la vittoria della corsa di domenica 16 ottobre.

Ci sono ancora una decina di giorni di tempo per capire se il velocista della Dimension Data potrà essere al via o se comunque sarà in condizione di essere realmente competitivo nello sprint finale che sembra la conclusione più probabile per questo Mondiale.

Qual è il problema di Cavendish e perché la sua partecipazione sembra a rischio? Cannonball ha abbandonato dopo solo 70 km di corsa il GP Beghelli che si è disputato lo scorso 25 settembre e che ha visto il successo di Nicola Ruffoni della Bardiani-CSF davanti a Pippo ponzato della Wilier-Southeast e Jens Keukeleire dell’Orica-BikeExchange. A costringerlo al ritiro sono stati dei disturbi gastrointestinali, purtroppo non solo passeggeri, tanto che è stato per sei giorni a riposo senza salire in bici, una cosa piuttosto grave per un ciclista.

Il tecnico della Dimension Data Rolf Aldag ha spiegato che Cavendish ha ripreso ad allenarsi lunedì scorso, 3 ottobre, ma non si è presentato alla partenza del Munsterland Giro né a quella della Parigi-Bourges che si corre oggi. Ora è incerta anche la sua partecipazione alla Parigi-Tours che si disputa domenica 9 ottobre e che per moltissimi corridori, incluso il nostro Elia Viviani, è l’ultimo banco di prova prima del Mondiale.

Rolf Aldag ha poi aggiunto:

“Sappiamo che lui ritrova velocemente la condizione, ma arrivare al Mondiale senza corse e quindi senza verifiche potrebbe compromettere la sua prestazione”

Di certo un Mondiale con un percorso come quello di Doha senza Mark Cavendish al via perderebbe molto appeal.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail