Paris-Bourges 2016: bis di Sam Bennett, Guarnieri quinto

Tra i primi dieci c’è anche Kristian Sbaragli, nono.

Sam Bennett ha vinto la Paris-Bourges 2016

Sam Bennett ha dettato la sua legge anche quest’anno alla Paris-Bourges. L’irlandese della Bora-Argon 18 ha concesso il bis dopo il successo della passata stagione davanti a Nacer Bouhanni e Giacomo Nizzolo. Questa volta sul podio con lui salgono invece il russo Alexander Porsev del Team Katusha e il francese Rudy Barbier della Roubaix Lille Métropole, mentre il più accreditato tra i transalpini, Bouhanni appunto, è rimasto fuori dalla top-ten (alla fine è arrivato solo 32°), preceduto anche dal suo compagno di squadra nella Cofidis Christophe Laporte.

E dire che proprio la Cofidis è la squadra che più si è data da fare nei chilometri finali, ma evidentemente Bouhanni non era proprio in giornata. Tra i primi dieci troviamo anche due italiani: Jacopo Guarnieri del Team Katusha, che si è piazzato al quinto posto, ma ha corso da gregario per Porsev, e, al nono posto, Kristian Sbaragli della Dimension Data, squadra che oggi ha dovuto fare a meno del suo capitano Mark Cavendish, alle prese con il recupero dai problemi gastrointestinali che lo hanno messo ko negli ultimi dieci giorni.

La fuga di giornata è partita praticamente subito, animata da Ivan Centrone del Team Differdange-Losch, Quentin Jauregui dell’AG2R La Mondiale, Sander Helven della Topsport Vlaanderen-Baloise, Elie Gesbert della Fortuneo-Vital Concept e Rasmus Byrel Iversen del Team Giant Scatto U23. Gli ultimi a cedere all’avanzata del gruppo, ovviamente guidato dai treni delle squadre dei velocisti, sono stati Jauregui e Gesbert, che sono stati ripresi ai -12 km. A questo punto è cominciata la solita bagarre che si è conclusa con il successo in volata di Sam Bennett, che si candida a un ruolo da protagonista anche agli imminenti Mondiali di Doha, anche se prima lo rivedremo alla Paris-Tours che si corre domenica prossima.

Questi i primi dieci al traguardo della Paris-Bourges 2016, tutti con lo stesso tempo:
1) Sam Bennett (Bora-Argon 18) 4h 38’ 55”
2) Alexander Porsev (Team Katusha)
3) Rudy Barbier (Roubaix Lille Métropole)
4) Marc Sarreau (FDJ)
5) Jacopo Guarnieri (Team Katusha)
6) Christophe Laporte (Cofidis, Solutions Crédits)
7) Romain Feillu (HP BTP - Auber93)
8) Samuel Dumoulin (AG2R La Mondiale)
9) Kristian Sbaragli (Dimension Data)
10) Roy Kans (Wanty-Groupe Gobert)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail