Ciclismo, il Giro di Polonia omaggerà Papa Giovanni Paolo II

La prossima edizione del Giro di Polonia di ciclismo omaggerà il papa Giovanni Paolo II. Nel 2013, infatti, la corsa ciclistica polacca partirà dal nostro paese, precisamente dal Trentino, per arrivare in Polonia passando le Dolomiti, una terra a cui il papa era molto affezionato e che oggi è Patrimonio Mondiale dell'Unesco.

A rivelarlo è l'organizzatore della manifestazione sportiva e direttore generale, Czeslaw Lang. La corsa, giunta alla 70esima edizione, partirà il prossimo 27 luglio dal Museo di arte moderna e contemporanea di Rovereto.

La prima tappa italiana del Giro di Polonia 2013 terminerà a Madonna di Campiglio. Lungo gli oltre 183 chilometri della tappa, i ciclisti attraverseranno luoghi come Trento, Andalo, Riva del Garda e Pinzolo.

La seconda tappa nel nostro paese, invece, che avverrà il giorno successivo, domenica 28 luglio, partirà da Marilleva Val di Sole e terminerà a Passo Pordoi. La tappa sarà lunga oltre 195 chilometri e toccherà luoghi come Fondo, Palù di Giovo, Cavalese, il Passo Pampeago, il Passo Costalunga e Canazei.

Come riporta l'Ansa, il cardinale Stanislaw Dziwisz, conosciuto per essere stato per quarant'anni il segretario di Giovanni Paolo II, ha dichiarato che potrebbe presenziare alla prima tappa del Giro.

La presentazione ufficiale della corsa è avvenuta oggi a Cracovia, all'interno del Museo Storico. Dopo l'inizio "italiano", il giro di Polonia ritornerà tra i propri confini e ricomincerà da questa città.

La realizzazione di questo progetto che ha voluto omaggiare Papa Giovanni Paolo II è stata resa possibile grazie alla partnership tra la Trentino Marketing e il Tour de Pologne. Trentino SPA, inoltre, per il quarto anno consecutivo, sarà tra gli sponsor ufficiali.

Il vincitore dell'edizione 2012 del Tour de Pologne è l'italiano Moreno Moser.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail