Milan: Braida o Leonardo nuovo dt?

Il nuovo Milan sempre a caccia di un direttore tecnico. In attesa del closing, che decreterà il definitivo passaggio di proprietà del club rossonero ai cinesi intorno a metà novembre, l’ad e dg Marco Fassone continua a lavorare per completare il nuovo staff societario. Nei giorni scorsi, l’ex dirigente di Napoli, Juventus e Inter, ha incassato il no di Paolo Maldini, che ha dichiarato pubblicamente di non aver visto un progetto vincente e con chiare mansioni per colui il quale andrà a ricoprire il ruolo di direttore tecnico.

Si è fatto anche il nome di Massimo Ambrosini, che è parso entusiasta di un’eventuale chiamata, ma a quanto pare Fassone cerca un profilo con maggiore esperienza internazionale. Secondo quanto riferisce oggi ‘Tuttosport’, in lizza ci sarebbero due eventuali cavalli di ritorno, ossia Ariedo Braida e Leonardo. Il primo si trova attualmente in Spagna, dove ricopre il ruolo di direttore sportivo del Barcellona; il secondo è libero dopo l’esperienza al Paris Saint Germain e dopo essere stato accostato a lungo anche all’Inter.

Secondo il quotidiano sportivo torinese, con Braida i contatti sarebbero già avviati: l’ex diesse rossonero si era dimesso il 31 dicembre del 2013 per divergenze, pare, con l’ad Galliani. A Milano ci tornerebbe di corsa, ma accetterà di avere un ruolo di secondo piano che lo obbligherebbe a riferire prima al diesse Mirabelli e poi al dg Fassone? Maggiormente percorribile, in questo senso, la pista che porta a Leonardo, ex ds del Paris Saint Germain. Dopo la sua esperienza all’Inter in qualità di allenatore, per il brasiliano ci sarebbe da ricucire innanzitutto il rapporto con l’ambiente rossonero che lo ritiene per certi versi un “traditore”.

Leonardo - Milan

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail