Chelsea: Simeone nel destino, Conte scaricato a giugno?

Diego Simeone al Chelsea: la suggestione arriva dall’Inghilterra. Il tecnico argentino ha un contratto che lo lega all’Atletico Madrid fino al giugno del 2018, ma potrebbe liberarsi prima. Da tempo il suo nome viene accostato all’Inter, ma ad oggi appare assai difficile che l’ex centrocampista nerazzurro torni a Milano. A meno che in poco tempo il club non ricostruisca una rosa competitiva e partecipi alla Champions League. Ecco perché, secondo i tabloid, sarebbe il Chelsea il club più probabile per il futuro del ‘Cholo’.

Già in estate, racconta il ‘Mirror’, Roman Abramovich cercò di portare a Londra Simeone prima di virare su Antonio Conte. Al tecnico italiano è stato poi fatto un contratto lungo, che scadrà a giugno del 2019, ma nelle ultime settimane, nonostante il ritorno alla vittoria, qualcosa tra l’ex ct e l’ambiente dei ‘Blues’ si sarebbe incrinato. Il presidente non sarebbe propriamente contento di risultati e gioco espresso, e in più alcuni senatori dello spogliatoio avrebbero cominciato a mugugnare. Prova ne è il litigio con Diego Costa durante e dopo il match vinto contro il Leicester.

Simeone pare abbia confidato di voler provare presto o tardi un’esperienza in Premier League e Abramovich avrebbe drizzato le antenne. Il tabloid inglese scrive che il tecnico argentino potrebbe confrontarsi con il massimo campionato già prima della scadenza del contratto che lo lega ai ‘Colchoneros’. Di conseguenza, Antonio Conte riceverebbe il benservito con ben due stagioni di anticipo, ma continuerebbe a percepire uno stipendio importante dai Blues, almeno fino a quando non troverà un’altra squadra.

Simeone Chelsea

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail