Mondiale per Club volley maschile 2016: Trento ko 3-0, in finale ci va lo Zenit Kazan

Domani alle 18 Trento giocherà la finale per il bronzo contro la perdente di Sada Cruzeiro-Bolivar.

Non riesce all’Italia l’impresa di avere sia la squadra maschile sia quella femminile nelle finali dei rispettivi Mondiali per Club. Alla bella prestazione della Pomì Casalmaggiore che oggi ha vinto la sua semifinale non è seguita infatti una bella partita della Diatec Trentino nella semifinale maschile contro lo Zenit Kazan.

I gialloblù non si sono ripresi la rivincita contro la squadra che li ha battuti lo scorso aprile nella finale di Champions League, anzi, ha perso molto peggio di quella volta, ossia in soli tre set, mentre sei mesi fa la partita si decise solo al tie-break. E alla fine la differenza di punti tra la squadra italiana e quella russa è stata notevole.

Angelo Lorenzetti ha mandato il campo il solito sestetto titolare con Giannelli in regia, Stokr opposto, Lanza e Urnaut in banda, Solé e Van de Voorde al centro più Colaci libero. Alekno ha risposto con Butko al palleggio, Mikhailov opposto, Leon e Anderson in posto 4, Ashchev e Volvich centrali più Salparov libero.

Nel primo set è partita bene Trento, che si è portata sul 4-1 tracciata da Urnaut, ma il Kazan ha ripreso i gialloblù sul 7-7, li ha superati e sul 9-7 Lorenzetti ha dovuto fermare il gioco. Al rientro in campo i suoi ragazzi sono riusciti a pareggiare sul 10-10, ma i russi hanno trovato il break sul 15-13 e poi sono volati via chiudendo sul 25-18.

Nel secondo set è stato lo Zenit Kazan a partire meglio trovando subito il break sul 4-2, ma Trento è riuscita a riprendere gli avversari e a superare sul 9-10. I russi sono riusciti a mettere in atto un controsorpasso, ma sono stati raggiunti sul 20-20. Nel finale , però, hanno prevalso di nuovo gli uomini di Alekno chiudendo sul 25-23.

Trento ha provato a lottare nel terzo set per tenere aperta la partita, ma dopo aver resistito fino al 9-9, ha subìto l’accelerazione impressa al Kazan da Anderson e Volvich. I russi sono così volati di nuovo sia e, come nel primo set, hanno chiuso sul 25-18.

Lo Zenit Kazan giocherà domani sera, alle ore 20:15 italiane, la finale per il titolo mondiale che ancora manca nella sua bacheca. Affronterà la vincente della semifinale tra Sada Cruzeiro e Bolivar che comincia stasera alle 22. Trento, invece, affronterà la perdente di quella sfida domani alle ore 18 italiane per la medaglia di bronzo.

Questo dunque il risultato della prima semifinale:

Zenit Kazan - Diatec Trentino 3-0 (25-18, 25-23, 25-18)

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail