Murray vince l'Atp Vienna 2016, Tsonga si arrende in finale 6-3; 7-6

Prosegue la scorpacciata di tornei di Andy Murray. Il britannico si impone anche all'Atp di Vienna 2016, battendo in finale Tsonga in due due set con il punteggio di 6-3; 7-6 in poco meno di due ore di gioco.

Il primo set si decide con un unico break, conquistato in avvio da Murray che allunga nel secondo game e conserva il gap fino al 6-3, fallendo un'occasione per chiudere anticipatamente il parziale, in risposta, sul 5-3; 30-40. Tsonga perde la battuta anche nel game inaugurale della seconda frazione, rischia il tracollo con tre break point annullati sotto 3-1; 0-40 ma, quasi insperatamente, nonostante già 30 errori gratuiti a referto, riesce a impattare sul 4-4. Ripreso, Murray riesce a rimanere attaccato all'avversario fino al tie break che termina 8-6 in suo favore al secondo match point.

Quello odierno è il settimo titolo dell'annata per Murray che si presenterà da favorito sia al Masters di Bercy che alle Atp Finals di Londra con l'ulteriore obiettivo di poter superare Djokovic in vetta al ranking Atp, scenario che potrebbe già avverarsi a Parigi qualora il britannico riuscisse a vincere il torneo e Djokovic, campione in carica, dovesse essere eliminato prima della finale. Djokovic che rischia la vetta anche alle Finals nelle quale deve difendere un cospicuo bottino di 1300 punti, incamerati con la vittoria di due dodici mesi fa in finale contro Federer. Per Murray, dunque, un ulteriore stimolo per chiudere alla grande quella che può già essere annoverata come la migliore stagione nella carriera del tennista britannico.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail