La nuova vita di Alex Schwazer: ora è un allenatore privato

Nel suo sito web ha pubblicato un annuncio in cui si offre come coach.

Tramontato ormai definitivamente il sogno di tornare a disputare un’Olimpiade, salvo incredibili colpi di scena, Alex Schwazer è alle prese con la sua nuova vita. Se nella vita privata va tutto alla grande, tanto che sta per diventare papà, in quella professionale, a causa della nuova squalifica rimediata e contro la quale ha fatto ricorso, non può svolgere attività agonistica, perciò ha scelto una nuova via: quella del coaching.

Per questo motivo ha creato un sito web ad hoc, www.schwazer-coaching.com, in cui, in tedesco e in italiano, si offre come allenatore privato. Schwazer scrive:

“Sognate di correre la prima maratona della vostra vita e non sapete da che parte cominciare? Oppure avete corso una granfondo in bicicletta ed il risultato non è stato all’altezza delle vostre aspettative? Oppure siete semplicemente stanchi del fatto che i programmi di allenamento siano spesso uguali e abbastanza monotoni?
Con l’esperienza di oltre 70.000 km di marcia e di centinaia di ore di corsa e in bici nelle gambe, spero di esservi utile per raggiungere il vostro personale obiettivo con un programma di allenamento fatto su misura per voi”

Nessun accenno alle medaglie vinte, vengono solo citati i 70.000 km di marcia percorsi e le centinaia di ore di corsa e di bici svolte durante i suoi allenamenti da atleta professionista.
Schwazer poi entra più nel dettaglio, spiegando che per chi si rivolgerà a lui farà un programma su misura tenendo conto di: capacità di prestazione, età, attività e carichi di allenamento svolti negli anni, tempo a disposizione, obiettivi, risultati dei test di valutazione, dati fisiologici e sensazioni.

Prima però fa una premessa in cui spiega:

“Ormai su Internet si trovano un infinità di programmi di allenamento. Programmi standard, oserei dire fatti per soddisfare la massa e non il singolo atleta, spesso troppo duri perché provenienti dallo sport di alto livello dove gli atleti hanno una capacità di prestazione superiore rispetto a un amatore”

Schwazer chiude il suo annuncio specificando di non essere né un medico né un dietologo e che quindi non consiglierà ai suoi potenziali allievi integratori o piani di alimentazione. Ma in quanto ex atleta ha un bagaglio di conoscenza e di esperienza maturato negli anni di allenamenti con coach professionisti e dunque è in grado di aiutare gli amatori che vogliono avvicinarsi o migliorarsi negli sport di resistenza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail