Marmotte Granfondo Alpes 2017

Tutte le informazioni sulla storica “cyclosportive” che termina all’Alpe d’Huez dopo avere affrontato 5000 metri di dislivello

Portare a termine la Marmotte Granfondo Alpes è il sogno di qualsiasi cicloamatore appassionato di grandi salite. Il suo percorso di 174 km con un dislivello complessivo di 5000 metri è estremamente esigente, con la scalata a tre mostri sacri del Tour de France come il Col di Glandon (22 km al 5,5% di pendenza media), il Col du Telegraphe (11,5% al 7,3%), il Col du Galibier (17,6 km al 7%) e l’Alpe d’Huez (13 km all’8%).

L’appuntamento per il prossimo anno è fissato a domenica 2 luglio 2016 con partenza a Le Bourg d’Oisans e arrivo in vetta ai 21 lacets della mitica salita del Tour.

La partecipazione alla gara è limitata a 7500 ciclisti di cui circa 6600 (l'88%) sono stranieri.

Si parte alle prime luci dell’alba e gli ultimi arrivano all’imbrunire, sempre che riescano a superare lo sbarramento ai piedi della salita finale fissato per le 18.30.

percorso.gif

Il tracciato è decisamente esigente visto che - esclusi una ventina di chilometri di pianura nella valle della Maurienne – si è sempre in salita o su discese molto tecniche (quella del Glandon) o lunghissime (quella del Galibier).

Altro elemento di cui va tenuto conto è la quota visto che, con lo scollinamento del Galibier, si arriva a quota 2645. Se non si è abituati a pedalare sopra i 2000 metri si rischia di pagare un pesante dazio negli ultimi chilometri di un’ascesa fra le più lunghe d’Europa.

Visti i lunghi tratti di tunnel è indispensabile essere attrezzati con un kit di luci e con un giubbotto fosforescente.

Per quanto riguarda le iscrizioni – al via dal 7 novembre 2016 per i pacchetti di gare e dal 14 novembre per le singole prove - si può consultare il sito della manifestazione.

  • shares
  • Mail