Rassegna stampa martedì 6 dicembre 2016: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

La rassegna delle prime pagine dei quotidiani sportivi del 6 dicembre 2016

La Gazzetta dello Sport di oggi, martedì 6 dicembre, apre con un dossier su Jorge Mendes: “Padrone del pallone”, gestiva una discoteca, ora il portoghese è uno degli agenti più potenti al mondo, nella sua scuderia anche Mourinho e Cristiano Ronaldo. Di spalla, a destra, parla il bomber Lapadula: “E non ero da Milan…”. A seguire, l’ultima chiamata per Felipe Melo: il brasiliano titolare in Europa League per evitare la cessione a gennaio. A sinistra, le italiane impegnate in Champions League: “Così il Napoli a Lisbona si gioca tutto”; “Un’ala al Cuadrado. Certezza Juve contro la Dinamo”.

Il Corriere dello Sport apre invece con le parole di Diego Simeone che ammette: “Sì, andrò all’Inter”. In taglio alto: “Serve il vero Napoli”, questa sera i partenopei chiamati ad una grande gara in trasferta contro il Benfica. Di spalla, spazio al calciomercato con le big tutte molto attive: la Juventus è pronta a pagare la clausola rescissoria di N’Zonzi (Siviglia); il Milan sogna Badelj e Gomez; la Roma tratta Jesé con il Paris sAint Germain. In taglio basso: “Lulic si scusa ma oggi arriva il deferimento”, rischia una lunga squalifica per le parole su Lulic.

Tuttosport apre con il mercato della Juve: “Occasione N’Zonzi”, il centrocampista del Siviglia acquistabile con 30 milioni pagabili in due rate. In taglio alto, l’intervista a Belotti, fresco di rinnovo con clausola rescissoria: “Tutto per il Toro”. In taglio centrale, il punto sulla tattica bianconera: Allegri vota per il 4-3-1-2. In taglio basso: “Alla scoperta di Lapadula, l’anti-Juve”. E ancora il basket con il clamoroso divorzio tra l’Olimpia Milano e Gentile, il futuro è in Nba.

  • shares
  • Mail