Pinarello nel polo del lusso con Louis Vuitton e Dior

Lo storico marchio trevigiano fornisce le biciclette al Team Sky

Pinarello, lo storico marchio trevigiano fondato nel 1952 da Giovanni Pinarello insieme al fratello Carlo è stato acquistato dal fondo di private equity Catterton e diventa un brand di lusso. Insieme a Colnago e De Rosa, Pinarello rappresenta l’eccellenza della bici made in Italy, il giusto equilibrio fra dimensione industriale e cura artigianale.

In 64 anni di storia il marchio veneto ha avuto la soddisfazione di vedere per ben 12 volte un proprio corridore sul gradino più alto del podio di Parigi. Attualmente il Team Sky di Chris Froome pedala su bici Pinarello e nel corso di questa stagione ha vinto la Grande Boucle e medaglie d’oro olimpiche con Elia Viviani e Bradley Wiggins.

Il fondo di private equity di Catterton, Lvmh e Arnault raggruppa in un polo del lusso marchi come Louis Vuitton, Dior e Moet et Chandon. In ambito ciclistico il marchio italiano è stato scelto per l’alta qualità della sua produzione e anche per la continuità nella dirigenza e nei risultati ottenuti in campo professionistico.

Il fondo di Catterton ha acquisito i 2/3 dell’azienda che ha un fatturato di 52 milioni di euro l’anno. A guidare l’azienda sarà sempre l’attuale amministratore delegato Fausto Pinarello:

“Ci apprestiamo a scriverne una nuova pagina, ma rimane la storia della nostra azienda, che continuerà ad essere guidata dal team che l'ha resa unica nel mondo e che vedrà aprirsi a nuove possibilità di crescita, mantenendo ben salde le nostre radici e la capacità di creare prodotti innovativi e di altissima qualità”.

Il 90% del fatturato realizzato nel 2015/2016 da Pinarello è stato realizzato all’estero, la produzione annua è di circa 30mila pezzi l’anno fra biciclette e telai e la spesa in ricerca e sviluppo rappresenta una quota del 4% del fatturato.

  • shares
  • Mail