[VIDEO] Il Prandelli furioso contro il Valencia: "via chi non lotta"

Cesare Prandelli non ha retto più. La situazione del Valencia è assai delicata, ma il tecnico italiano non ci sta a fare da capro espiatorio. Arrivato nel club dei ‘Pipistrelli’ da due mesi, l’ex ct della nazionale italiana non è riuscito a risollevare le sorti del Valencia. La squadra continua a navigare nei bassifondi della Liga Spagnola e con 12 punti rischia di retrocedere. In verità, però, come ha sottolineato lo stesso Prandelli in conferenza stampa, non è che la crisi sia nata da poco, sono due anni che la squadra viaggia ben al di sotto delle previsioni e della rosa a disposizione

Non si è trattato di uno sfogo al livello di quelli storici di Trapattoni, Malesani o Gattuso, ma pur sempre durissimo. “Via chi non vuole lottare per il Valencia”, dice senza mezzi termini Prandelli. Alla vigilia del delicato match contro la Real Sociedad, continuano a circolare voci di mercato su alcuni top player della rosa, ma anche sull’allenatore. Una situazione che il tecnico italiano non regge più. Ecco il suo intervento integrale di oggi:

"Io oggi per la prima volta sono molto arrabbiato, sono molto deluso. Sto lavorando da due mesi con sacrificio, orgoglio, con la volontà di aiutare questa squadra a crescere. Io – continua - voglio vedere una squadra che abbia il carattere e l'attitudine di soffrire per la maglia. Io non ho mai parlato di mercato. Voglio capire chi rimane qui con la voglia di soffrire. Chi non ha quella voglia, chi non ha quell'attitudine, quel carattere, quell'amore per la maglia: fuori! Chi non è contento può andar fuori. Poi parleremo di mercato. Non è problema di moduli. È un problema di attitudine, di serietà e professionalità. È da due anni che questa società è così, non è questione di due mesi. E tutti stiamo lavorando per questa società. Oggi non ci sono altre domande da fare".

Prandelli furioso

  • shares
  • Mail