Nike lancia la sfida: 3 atleti per una maratona sotto le 2 ore

Nike vuole sfondare il muro delle due ore in una maratona e per farlo si è rivolta a tre atleti. Tramite il proprio sito ufficiale, il colosso americano dell’abbigliamento sportivo ha annunciato infatti di voler provare ad abbassare di almeno due minuti e 58 secondi il primato mondiale sulla distanza di 42,195 metri. Nike, dunque, non si accontenta di produrre abbigliamento sportivo per ogni tipologia di sport, ma vuole coinvolgere direttamente gli atleti nella conquista di nuovi traguardi.

È per questo motivo che per il prossimo anno ha avviato il progetto denominato Breaking2: il riferimento è chiaramente alla “rottura” del muro delle due ore nella maratona. È “qualcosa più che una maratona” scrive l’azienda nel comunicato stampa con il quale ha presentato al mondo l’iniziativa. L’obiettivo è quello di rosicchiare al primato mondiale il 3%: il record attuale è di 2h02’57” e lo ha ottenuto il keniano Dennis Kipruto Kimetto a Berlino nel 2014. Il precedente primato era stato firmato da un altro keniano, Patrick Makau, sempre a Berlino, ma nel 2011.

A tentare l’impresa per conto di Nike sono i tre atleti scelti per la foto allegata al comunicato stampa. Stiamo parlando di Eliud Kipchoge (Kenya), Lelisa Desisa (Etiopia) e Zersenay Tadese (Eritrea). I tre si sono fatti fotografare con un cronometro che segna emblematicamente 1h59’59”, ossia l’obiettivo fissato dal colosso dell’abbigliamento quando li ha interpellati. La sfida è stata lanciata, ma si tratta di scalare una montagna più che ripida. Insomma, non resta che attendere la data nella quale i tre atleti proveranno a battere il record mondiale della maratona, ma ad oggi stiamo parlando sinceramente di fantascienza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail