Napoli: De Laurentiis multato, "offese a Lega e Figc"

Il Napoli e il presidente Aurelio De Laurentiis sono stati multati dalla Figc. La motivazione è da ricercare in quanto accaduto lo scorso 18 luglio, durante la riunione di Lega Calcio. Il numero uno del club partenopeo, secondo quanto si legge nel comunicato ufficiale della federcalcio, avrebbe proferito “offese ed espressioni minatorie nei confronti del presidente della Lega Calcio” non lesinando “rilievi gravemente offensivi nei confronti del presidente Figc”. Di seguito il comunicato completo:

"Poco prima dell’inizio dell’Assemblea della Lega di Serie A, tenutasi il giorno 18.07.2016, (De Laurentiis, ndr) contattava telefonicamente il Presidente della Lega Italiana Calcio Professionistico, rivolgendosi allo stesso con toni ed espressioni offensivi e minatori; nonché, conclusa la telefonata, in presenza di più persone, platealmente riferiva circa la conversazione appena intercorsa con lo stesso pronunciando nuovamente frasi offensive; nel corso della medesima Assemblea di Lega, esprimeva rilievi gravemente offensivi sempre all’indirizzo del Presidente della Lega Italiana Calcio Professionistico; sempre nel corso della ridetta Assemblea di Lega, esprimeva rilievi gravemente offensivi nei confronti del Presidente della F.I.G.C".

Insomma, De Laurentiis ancora contro il palazzo: nonostante il voto favorevole per la prima nomina di Carlo Tavecchio, il numero uno del Napoli non sembra essere ancora contento del corso intrapreso dal calcio italiano.

de laurentiis

  • shares
  • Mail