Tennis, dramma per Petra Kvitova: aggredita in casa e accoltellata a una mano

Gravi ferite alla mano sinistra per lei che è mancina.

La tennista Petra Kvitova, due volte vincitrice a Wimbledon, che ha chiuso la stagione 2016 con il terzo trionfo consecutivo in Fed Cup della sua Repubblica Ceca, è stata vittima di una terribile aggressione in casa che potrebbe avere conseguenze devastanti sulla sua carriera, finora brillante.

Secondo quanto riferito dalla tennista ceca e il suo entourage, Kvitova ha aperto la porta di casa sua, a Prostejov, a un uomo che si spacciava per un tecnico che doveva effettuare un controllo all’impianto elettrico. Si trattava invece di un ladro che l’ha aggredita con un coltello. L’atleta, per difendersi, ha parato una coltellata con il braccio sinistro, che è proprio quello che usa per giocare ed è rimasta gravemente ferita. Il bottino per il crudelissimo ladro alla fine è stato molto povero, solo 5mila corone ceche che corrispondono ad appena 185 euro.

La stessa Kvitova ha raccontato l’accaduto poche ore fa su Twitter, spiegando che per difendere se stessa si è gravemente ferita al braccio sinistro, che ora è molto scossa, ma si sente fortunata di essere ancora viva. Poi ha aggiunto che poiché l’infortunio è molto grave dovrà consultare degli specialisti, ma ha chiosato dicendo di essere forte e che combatterà per tornare a giocare.

Il portavoce della tennista, Karel Tejkal, ha riferito che Petra ha avuto subito tutte le cure necessarie in ambulanza e non è in pericolo di vita, ma nelle ultime ore si sono diffuse notizie allarmanti riguardo tendini e dita tagliate.

Sicuramente Petra Kvitova, che già era dispiaciuta di non poter disputare la Hopman Cup per un problema al piede, starà lontana dai campi all’inizio della stagione 2017. La speranza è che possa recuperare in fretta, il tennis ha bisogno di una come lei.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail