Tennis, Sara Errani torna all’antico: sarà allenata da Michele Montalbini

In seguito all’addio con Pablo Lozano l’azzurra ha scelto il nuovo (vecchio) coach.

Michele Montalbini, Andrea Capodimonte, il preparatore atletico Sergio Savorani e il fisioterapista Gianluca Castellari: è questo il nuovo staff di Sara Errani dopo l’addio a Pablo Lozano e il suo gruppo che comprende David Andres, Jose Altur, Pancho Alvariño.

Ci sono voluti quasi due mesi per annunciare i nomi del nuovo gruppo di lavoro per l’azzurra che, dopo 12 anni con il team spagnolo capitanato da Lozano, ha deciso sostanzialmente di tornare all’antico. Montalbini, infatti, è stato il suo coach da bambina e anche con Capodimonte ha lavorato in passato trovandosi molto bene con entrambi.

Sara Errani, nella stagione 2017, ha bisogno di ritrovare se stessa, di ritrovare quella giocatrice che è stata in grado di essere la prima italiana nella top-five, quella che è arrivata in finale al Roland Garros e che nel doppio ha compiuto il Grand Career Slam con Roberta Vinci.

Gli ultimi due anni sono stati disastrosi. Prima la separazione dalla compagna di doppio con la quale ha poi provato a ricongiungersi per le Olimpiadi, ma con scarsa fortuna, poi la decisione di cambiare tutto con l’addio a Lozano, che è il coach che l’aveva portata a competere ai più alti livelli.

Nel 2016 Errani è scivolata al numero 49 del ranking mondiale, ha vinto a Dubai, ma poi è stata eliminata troppe volte nei primissimi turni dei tornei, anche di quelli meno importanti. Ha dunque bisogno di ricominciare da zero e per questo ha pensato che l’unico in grado di aiutarla in questo percorso sia proprio il suo coach d’infanzia.

Sara Errani, che il prossimo 29 aprile compirà 30 anni, avrà subito un calendario fitto d’impegni da gennaio con i tornei di Brisbane, Hobart e poi gli Australian Open. A febbraio sarò impegnata anche in Fed Cup contro la Slovacchia a Forlì.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail