Roma, Dzeko chiede aiuto ai tifosi: "Difficile giocare con lo stadio vuoto"

La sconfitta dello Juventus Stadium non ha ridimensionato le ambizioni di Edin Dzeko e della Roma. Durante un'intervista a SKY il bomber bosniaco ha però chiesto aiuto ai tifosi giallorossi, invitandoli ad affollare le tribune dell'Olimpico così come gli juventini fanno allo Stadium: "La Juve è forte, ma tutto è possibile: niente è finito. Noi giochiamo per i tifosi, quando vedo che il nostro stadio non è pieno, poi andiamo a Torino e troviamo il tutto esaurito, uno stadio intero per la Juve penso che è più difficile. Se il nostro stadio fosse pieno, sarebbe tutto più facile".

Dzeko ha anche parlato delle difficoltà di adattamento vissute l'anno passato: "Cosa non avevo capito? Tutto. Ci sono molte squadre che giocano tutte dietro. Ha ragione Spalletti quando dice che mi manca cattiveria ma sono fatto così. Dopo la scorsa stagione che è stata molto difficile per me, credo negli ultimi mesi di aver fatto quello che ho sempre fatto nella mia carriera".

Il centravanti giallorosso ha, infine, fatto un piccolo mea culpa a nome di tutta la squadra per le occasioni non sfruttate in questo primo scorcio della stagione: "A Cagliari vincevamo 2-0 dopo 47 minuti e abbiamo pareggiato, questo non è possibile per una squadra forte come la nostra. Con l'Atalanta vincevamo dopo il primo tempo e avevamo avuto anche tante altre occasioni ma nella ripresa non c'eravamo: dobbiamo migliorare".

  • shares
  • Mail