Juventus: si pensa al dopo Allegri, Paulo Sousa in pole

Dopo la sconfitta in Supercoppa a Doha sembra essersi incrinato qualcosa nel rapporto tra Massimiliano Allegri e la Juventus. Il video della sfuriata con Marotta e Paratici a fine gara ha fatto il giro del mondo, ma ci sarebbero questioni che vanno al di là di quanto accaduto in Qatar. Secondo quanto riporta oggi ‘La Gazzetta dello Sport’, Allegri potrebbe anticipare il suo addio al club bianconero per sistemarsi in Inghilterra: per lui si sarebbero aperte le porte dell’Arsenal, club non più contento del lavoro svolto dal francese Arsene Wenger.

Il malcontento di Allegri nei confronti della società non sarebbe di certo di questi giorni: seppur sempre garbatamente, il tecnico toscano ha fatto pesare alla società il fatto di non averlo accontentato con il tanto agognato centrocampista. Per gennaio, Allegri ne avrebbe ora chiesti addirittura due, ma non detto che il dg Marotta riesca ad accontentarlo con elementi “da Juve” e utilizzabili in Champions League. Tra l’altro, anche la società ha da fare qualche appunto all’allenatore, su tutti la gestione di Dybala in queste ultime settimane e quella di Higuain ad inizio stagione.

Insomma, ci sarebbe insoddisfazione reciproca e l’impressione è che in primavera ci sarà una vera e propria resa dei conti, considerato che Allegri ha già espresso il suo pensiero: non allenerà con il contratto in scadenza. O sarà prolungamento o addio immediato: per la successione, la ‘rosea’ avanza le candidature di Paulo Sousa, in rottura con la Fiorentina, ma occhio anche a Diego Simeone (il preferito di Marotta e Paratici), Jardim del Porto ed Eusebio Di Francesco del Sassuolo.

allegri juventus

  • shares
  • Mail