Totti a Sanremo: cambia la scaletta per una battuta sulla Lazio?

Il capitano della Roma protagonista ieri sera al Festival della canzone italiana

Francesco Totti, capitano della Roma, è stato ieri sera ospite del Festival di Sanremo. Il numero 10 dei giallorossi è salito sul palco dell’Ariston accompagnato da una clip con i suoi gol più belli in assoluto, poi Totti ha confermato di saper essere anche molto auto-ironico. Dopo aver parlato del suo futuro ("Tra 20 anni mi vedo in un ruolo importante, nella Roma o altrove, ma farò qualcosa che mi piace"), ha scherzato un po’ su tutto con i presentatori Carlo Conti e Maria de Filippi.

Non sono mancate al solito le battute sulla moglie Ilary Blasi e una battuta finale prima del lancio di palloni autografati in galleria. Alla domanda di Carlo Conti su quale fosse la sua canzone preferita della storia del Festival, il capitano della Roma risponde: “Mi metti in imbarazzo… Povia… Il Piccione”. Piccione è il soprannome che i tifosi della Roma hanno assegnato all’aquila simbolo della Lazio, ma in realtà, da scaletta, la risposta di Torri sarebbe dovuta essere diversa.

Come mostra l’account Twitter “Fiumi di Sanremo”, sulla scaletta c’era tutt’altro: alla domanda di Conti, infatti, il fantasista avrebbe dovuto rispondere con “Si può dare di più”, di Tozzi, Morandi e Ruggieri. Tornando sulla battuta, nel corso della conferenza stampa odierna, Maria De Filippi ha però fornito una diversa versione: il riferimento di Totti sarebbe stato proprio all’edizione di Sanremo co-condotta dalla moglie Ilary e vinta proprio da Povia.

Foto: Twitter.com/FiumidiSanremo

  • shares
  • Mail