Gattuso ricorda: “Mi chiusero nel museo del Milan. Feci una figuraccia con il Bayern Monaco”

Ancelotti e Galliani lo convinsero a restare in rossonero.

Gli aneddoti di Gennaro Gattuso sono sempre molto divertenti, anche oggi che, da allenatore (del Pisa), cerca di essere una persona più seria, ogni tanto tira fuori qualche perla dal passato. È successo con una intervista al giornale tedesco Bild in cui, parlando di quando aveva quasi concluso una trattativa con il Bayern Monaco fece improvvisamente retromarcia.

Era il 2008 e Gattuso era uno dei pilastri del Milan di Carlo Ancelotti, che oggi, guarda caso, è proprio alla guida dei bavaresi. L’allenatore rossonero, evidentemente, era disposto a tutto pur di tenere Ringhio con sé e ad assecondarlo c’era l’amministratore delegato Adriano Galliani.

Gattuso ha raccontato che quando i giochi con il Bayern erano ormai praticamente fatto, Galliani e Ancelotti lo rinchiusero nel museo del Milan, per fargli capire che ormai apparteneva alla storia di quella società e doveva restare. La “cura” funzionò e Gattuso cambiò idea, deludendo non poco il Bayern. Alla Bild ha detto:

“So di non aver fatto una bella figura con loro, al contrario. Me ne vergogno pure. Devono aver pensato che ho usato il Bayern per farmi pagare di più dal Milan, ma giuro che non è andata così”

Gattuso poi restò al Milan fino al 2012, collezionando in totale in rossonero 335 presenze e 9 gol e vincendo un altro scudetto e un’altra Supercoppa italiana (2011) dopo quelle del 2004, che si andavano ad aggiungere alla Coppa Italia del 2003, alla Champions League del 2003 e 2007, alla Supercoppa Uefa del 2003 e 2007 e alla Coppa del Mondo per club del 2007. Prima di ritirarsi giocò un anno con gli svizzeri Sion, di cui divenne anche allenatore all’inizio del 2013.

Quello è stato l’inizio della sua carriera in panchina, che è poi continuata a Palermo, a Creta e ora a Pisa. Poi un giorno chissà, il cerchio potrebbe chiudersi e la strada del ritorno verso Casa Milan (ora il museo rossonero è lì) potrebbe anche non essere troppo lunga…

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail