Brasile: derby di sangue tra Botafogo e Flamengo [VIDEO]

Un morto e sette feriti il bilancio

Brasile - Si tinge di sangue il derby di Rio tra Botafogo e Flamengo: poche ore prima della partita, scene di guerriglia urbana intorno allo stadio Engenhao. Il bilancio è di un morto, un tifoso di 28 anni, e sette feriti. Secondo quanto riferisce un portavoce dell’ospedale “Salgado Filho” di Rio, tre persone si trovano in terapia intensiva, mentre gli altri quattro sono stati dimessi a tarda notte. Gli incidenti tra gruppi opposti di ultras sono scoppiati nel corso del pomeriggio ed è polemica nei confronti della Prefettura di Rio, che ha dato il via libera alla disputa dell’incontro nonostante l’alto tasso di rischio e il concomitante sciopero delle forze dell’ordine.

A presidiare lo stadio, dunque, c’erano pochi agenti (contro i soliti 200) e dunque poco hanno potuto al cospetto delle centinaia di scalmanati che si sono affrontati nei pressi dell’impianto Engenhao. Non appena è iniziato il caos, riferiscono le cronache locali, diversi tra i pochi agenti presenti se la sono data letteralmente a gambe. Del resto, il sindacato della Policia Militar, ha da tempo iniziato un braccio di ferro con il governo brasiliano per via del mancato pagamento di stipendi arretrati e premi relativi al lavoro svolto durante le Olimpiadi.

La Prefettura di Rio era informata del fatto che per via della crisi finanziaria che sta imperversando in Brasile le strade fossero scarsamente protette dalle forze dell’ordine e che dunque un evento come il derby tra Flamengo e Botafogo comportasse un alto grado di rischio. Purtroppo, gli allarmi della stampa non sono bastati e prima della partita è stata confermata l’escalation di violenza urbana che negli ultimi mesi ha fatto crescere in maniera esponenziale il numero dei morti per le strade delle città carioca.

derby botafogo flamengo

  • shares
  • Mail