Nizza: Balotelli in crisi, i compagni lo accusano di scarso impegno

Tempi dure per l’attaccante italiano in Ligue 1

Nizza - Mario Balotelli sta attraversando un momento difficile in Ligue 1. Dopo un ottimo inizio di stagione, condito da gol e vittorie, ‘SuperMario’ nelle ultime settimane è finito indietro nelle gerarchie del tecnico Favre. Non si tratta propriamente di una novità, considerato che nel recente passato l’ex centravanti di Inter e Milan ha già diverse volte smarrito la via dopo aver comunque dimostrato di avere qualità da vendere. Qualità che gli riconosce sia l’allenatore del club francese, sia i compagni di squadra.

Dopo le esperienze sulle due sponde di Milano e quelle in Inghilterra con Manchester City e Liverpool, Balotelli è ripartito dalla Ligue 1. Una vera e propria scommessa quella di Mino Raiola, in un club che a sorpresa si sta giocando la conquista del titolo francese con i colossi Monaco e Paris Saint Germain. Sbarcato in Costa Azzurra con i tifosi di casa festanti, SuperMario è partito forte mettendosi in mostra nelle prime giornate di campionato. Poi sono arrivate un paio di squalifiche qualche infortunio e qualche atteggiamento che né il tecnico né i compagni hanno apprezzato particolarmente.

Nessuna ‘balotellata’, attenzione, ma solo una mancanza di impegno costante, almeno a sentire il compagno di reparto, Eysseric. Nelle ultime due partite Balotelli è rimasto fuori, anche se nel secondo caso si parla di uno stato febbrile. A sentire Eysseric, il centravanti italiano avrebbe tutto per essere un leader a Nizza, ma c’è qualcosa che lo turba e che lo costringe all’isolamento. È forse quel “why always me?”, quella convinzione che dall’esterno qualcuno ce l’abbia sempre con lui?

"Mario è il più forte giocatore del Nizza - dichiara Eysseric alla stampa francese dopo l’ultimo pareggio - , non me ne vogliano tutti gli altri. Anche in questa gara sono convinto che lui avrebbe fatto la differenza. però deve impegnarsi di più, invece a volte si isola e sembra non abbia voglia di fare nulla con noi. E' un peccato. Potrebbe essere decisivo ma il nostro allenatore chiede più impegno, non accetta che ci rilassiamo o ci lasciamo andare e con Mario questo si è visto".

Insomma, al Nizza hanno molta pazienza con il centravanti italiano, ma se non si darà una mossa, il tecnico continuerà a preferirgli altri calciatori e per lui la seconda parte di stagione potrebbe essere assai difficile.

balotelli nizza

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail