Tour of Oman 2017: Ben Hermans vince la tappa regina, Aru secondo

Il belga della BMC amplia il suo vantaggio in classifica generale.

Ben Hermans ha vinto la tappa regina del Tour of Oman 2017 consolidando il primato in classifica generale quando manca ormai una sola tappa (per velocisti) alla conclusione della corsa. Il belga della BMC ha dimostrato ampiamente di meritare di vincere la classifica generale andando a trionfare sulla Green Mountain davanti a Fabio Aru dell’Astana e Alberto Rui Costa della UAE Abu Dhabi.

L’avvio della tappa di oggi è stato molto rapido e il gruppo si è subito diviso in due tronconi: la maggior parte degli uomini di classifica è riuscita a stare nel gruppo davanti, mentre il campione olimpico Greg Van Avermaet è rimasto nel secondo.

Nel plotoncino di testa ci sono stati diversi attacchi, tutti soffocati sul nascere, poi, dopo 22 km di corsa, i due gruppi si sono ricongiunti, ma si è staccata la fuga del giorno composta da Mark Christian dell’Aqua Blue Sport (grande protagonista anche nelle precedenti tappe), Daniel Diaz della Delko Marseille Provence KTM, Olivier Pardini della WB Veranclassic Aqua Protect, Jonathan Clarke della UnitedHealthcare e Preben Van Hecke della Sport Vlaanderen Baloise.

Al km 50 il vantaggio dei battistrada era di sei minuti, poi, nonostante una caduta di Christian, è salito a 8’ 10” al km 81, anche perché nel frattempo c’è stata una caduta anche nel plotone (tra i coinvolti c’era anche Romain Bardet, capitano dell’AG2R La Mondiale).

Christian si è imposto al primo sprint intermedio, quando il vantaggio dei battistrada sul gruppo era di 8’ 35”, dopo il gap ha cominciato a scendere, soprattutto grazie al lavoro della Quick-Step Floors, ma ai -25 km, quando i battistrada erano a 19 km dalla Green Mountain e il loro vantaggio era di cinque minuti, si è messa a lavorare l’Astana in testa al plotone.

Al secondo sprint intermedio è stato Van Hecke a transitare per primo e il vantaggio era ormai ridotto a 2’ 50”, ma all’inizio della salita finale tutti i battistrada sono stati ripresi ed è cominciata la lotta tra gli uomini di classifica con Hermans che è riuscito a vincere davanti a tutti.

Questi i primi dieci al traguardo della quinta tappa da Samail a Jebel Akhdar, lunga 152,5 km:
1) Ben Hermans (BMC) 4h 08’ 46”
2) Fabio Aru (Astana) +3”
3) Alberto Rui Costa (UAE Abu Dhabi) +11”
4) Giovanni Visconti (Bahrain-Merida) +27”
5) Merhawi Kudus (Dimension Data) +27”
6) Tsgabu Grmay (Bahrain-Merida) +34”
7) Lachlan Morton (Dimension Data)+37”
8) Mathias Frank (AG2R La Mondiale) +41”
9) Nathan Haas (Dimension Data) +44”
10) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +44”

E queste sono le prime dieci posizioni della classifica generale:
1) Ben Hermans (BMC) 17h 59’ 17”
2) Alberto Rui Costa (UAE Abu Dhabi) +22”
3) Fabio Aru (Astana) +35”
4) Merhawi Kudus (Dimension Data) +58”
5) Tsgabu Grmay (Bahrain-Merida) +1’ 12”
6) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +1’ 17”
7) Mathias Frank (AG2R La Mondiale) +1’ 19”
8) Lachlan Morton (Dimension Data) n+1’ 21”
9) Giovanni Visconti (Bahrain-Merida) +1’ 33”
10) Nathan Haas (Dimension Data) +1’ 38”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail