Volta ao Algarve 2017: trionfa Roglic nella generale. Successo di Antunes nell’ultima tappa

Sul podio finale anche Kwiatkowski e Gallopin.

Ha offerto spettacolo fino alla fine la Volta ao Algarve 2017. L’ultima tappa ha visto gli uomini di classifica impegnati fino all’arrivo in una lotta all’ultimo secondo sulla salita conclusiva sull’Alto do Malhão. A vincere l’ultima frazione partita da Loulé e lunga 179,2 km è stato il portoghese Amaro Manuel Antunes della W52/FC Porto, che ha attaccato a un chilometro e mezzo dalla fine e ha fatto il vuoto, tagliando il traguardo in solitaria con 12” di vantaggio su Vicente Garcia De Mateos della Louljtano-Hospital de Loulé e Ties Benoot della Lotto-Soudal, che si sono disputati il secondo posto con un testa a testa vinto dallo spagnolo. Michal Kwiatkowski del Team Sky ha recuperato un solo secondo rispetto a Primoz Roglic del Team LottoNL-Jumbo che è così riuscito a difendere la maglia di leader e a conquistare la classifica generale.

Il ritmo oggi è stato altissimo fin dai primi chilometri e la fuga è riuscita a staccarsi soltanto dopo 50 km ed è stata molto numerosa: tra i protagonisti Oscar Gatto dell’Astana, Alberto Bettiol e Sep Vanmarcke della Cannondale-Drapac, Michael Schwarzmann della Bora-Hansgrohe, Arnaud Demaré (della FDJ, André Greipel della Lotto Soudal, Dries Devenyns della Quick-Step Floors, Ben King della Dimension Data, José Gonçalves e Maurits Lammertink del Team Katusha-Alpecin, Timo Roosen della Lotto NL-Jumbo, Philippe Deignan del Team Sky, John Degenkolb della Trek-Segafredo, Alexei Tsatevich della Gazprom-RusVelo, Juan Arboleda della Manzana Postobon, Jesper Asselman e Andre Looij della Roompot-Nederlandse Loterij, Pieter Vanspeyrbouck della Wanty-Groupe Gobert, Jesus Del Pino dell’Efapel e Raul Alarcon della W52-FC Porto.

I battistrada sono riusciti a ottenere un vantaggio massimo di tre minuti e mezzo perché il gruppo ha cercato di tenere il gap sotto controllo, visto che la fuga era troppo numerosa e poteva fare il vuoto. Infatti ci è voluto molto tempo per riacciuffare tutti i fuggitivi, l’ultimo, Lammertink, è stato ripreso solo negli ultimi 2 km.

Sulla salita finale ci sono stati diversi attacchi, anche di big come Kwiatkowski, ma la zampata vincente è stata quella di Amaro Manuel Antunes a un chilometro e mezzo dal termine: si è staccato e nessuno è più riuscito a riprenderlo.

Roglic ha dovuto solo controllare i diretti avversari, riuscendo a difendere la maglia di leader. Sul podio finale con lui salgono Michal Kwiatkowski, secondo, e Tony Gallopin della Lotto Soudal, terzo. Il migliore degli italiani è stato Rinaldo Nocentini dello Sporting Clube de Portugal/Tavira, che oggi è arrivato sesto proprio dietro Roglic e in classifica generale si è piazzato al nono posto.

Antunes vince l'ultima tappa della Volta ao Algarve 2017

Questi i primi dieci classificati dell’ultima tappa:
1) Amaro Manuel Antunes (W52/FC Porto) 4h 29’ 28”
2) Vicente Garcia De Mateos (Louljtano-Hospital de Loulé) +12”
3) Ties Benoot (Lotto Soudal) +12”
4) Michal Kwiatkowski (Team Sky) +15”
5) Primoz Roglic (Team LottoNL-Jumbo) +16”
6) Rinaldo Nocentini (Sporting Clube de Portugal/Tavira) +17”
7) Jaime Roson (Caja Rural-Seguros RGA) +17”
8) Luis Leon Sanchez (Astana) +17”
9) Tony Gallopin (Lotto Soudal) +18”
10) David De La Fuente (Louljtano-Hospital de Loulé) +18”

E queste le prime posizioni della classifica generale finale:
1) Primoz Roglic (Team LottoNL-Jumbo) 19h 04’ 03”
2) Michal Kwiatkowski (Team Sky) +22”
3) Tony Gallopin (Lotto Soudal) +55”
4) Luis Leon Sanchez (Astana) +59”
5) Amaro Manuel Antunes (W52/FC Porto) +1’ 29”
6) Daniel Martin (Quick-Step Floors) +1’ 36”
7) Jonathan Castroviejo (Movistar) +1’ 40”
8) Tiesj Benoot (Lotto Soudal) +1’ 42”
9) Rinaldo Nocentini (Sporting Clube de Portugal/Tavira) +1’ 56”
10) Edgar Pinto (LA Alumínios-Metalusa) +2’ 19”

Foto © Twitter Volta ao Algarve

  • shares
  • Mail