Tour de Langkawi 2017: a Sunderland la prima tappa. Marini 3°, Mareczko 4° | Video

Una caduta negli ultimi 5 km ha spezzato il gruppo.

La prima tappa del Tour de Langkawi si è chiusa con una volata come ci si aspettava, ma non tutto è andato esattamente da pronostico, visto che una caduta negli ultimi 5 km ha spezzato il gruppo in più tronconi e dunque non tutti i velocisti sono riusciti a partecipare allo sprint finale. A imporsi è stato l’australiano Scott Sunderland della IsoWhey Sports SwissWellness Team e per lui questa è la prima vittoria da professionista.

Lo sprint, di fatto, è stato a ranghi ridottissimi, infatti solo i primi otto classificati hanno lo stesso tempo, mentre i corridori del secondo gruppo sono arrivati con 4” di distacco, poi via via tutti gli altri con ritardi sempre maggiori.

La tappa odierna da Kuala Berang a Kuala Terengganu, lunga 124,8 km, è stata caratterizzata da una fuga iniziale di dieci corridori dai quali si sono poi staccati, avvantaggiandosi, Maxat Ayazbayev (Keyi Look Cycling Team) e Loh Sea Keong (Thailand Continental Cycling Team). Il malese Sofian Nabil Moho Bakri (Team Sapura Cycling) ha provato a raggiungerli, ma non c’è riuscito. Il gap, comunque, è stato sempre molto contenuto e a 15 km dal termine sono stati ripresi tutti, incluso Loh Sea Keong che è stato l’ultimo a mollare, provando anche a restare in fuga completamente da solo.

Ci ha pensato però la caduta ai -5 km a rimescolare le carte e a condizionare la volata finale vinta da Sunderland. Nella top-ten troviamo quattro italiani: Nicolas Marini della Nippo-Vini Fantini terzo, Jakub Mareczko della Wilier Triestina quarto, Marco Benfatto dell’Androni Sidermec sesto poi, nel gruppo a +4”, Enrico Barbin della Bardiani-CSF decimo.

Sunderland è ovviamente il primo leader della classifica generale e di quella a punti, mentre il malese Nur Amirul Fakhruddin Mazuki delTerengganu Cycling Team è primo nella classifica degli scalatori.

Sunderland vince prima tappa Tour de Langkawi

Questi i primi dieci al traguardo della prima tappa:
1) Scott Sunderland (Isowhey Sports Swisswellness) 2h 54’ 45”
2) Ryan Gibbons (Dimension Data) s.t.
3) Nicolas Marini (Nippo - Vini Fantini) s.t.
4) Jakub Mareczko (Wilier Triestina) s.t.
5) Travis Mccabe (UnitedHealthcare) s.t.
6) Marco Benfatto (Androni Sidermec) s.t.
7) Shiki Kuroeda (Aisan Racing Team) s.t.
8) Yevgeniy Gidich (Vino - Astana Motors) s.t.
9) Phuchong Sai-Udomsin (Thailand Continental Cycling Team) +4”
10) Enrico Barbin (Bardiani CSF) +4”

E queste le prime posizioni della classifica generale:
1) Scott Sunderland (Isowhey Sports Swisswellness) 2h 54’ 35”
2) Ryan Gibbons (Dimension Data) +4”
3) Nicolas Marini (Nippo - Vini Fantini) +6”
4) Jakub Mareczko (Wilier Triestina) +10”
5) Travis Mccabe (UnitedHealthcare) +10”
6) Marco Benfatto (Androni Sidermec) +10”
7) Shiki Kuroeda (Aisan Racing Team) +10”
8) Yevgeniy Gidich (Vino - Astana Motors) +10”
9) Phuchong Sai-Udomsin (Thailand Continental Cycling Team) +14”
10) Enrico Barbin (Bardiani CSF) +14”

Foto ©Twitter

  • shares
  • Mail