Abu Dhabi Tour 2017: volata strepitosa di Marcel Kittel! Quarto De Marchi | Video

Cavendish resta leader della classifica generale, ma domani c’è la tappa regina.

Nonostante le sbucciature per la caduta di ieri e le polemiche per la scelta di usare i freni a disco, Marcel Kittel è stato oggi protagonista di una volata incredibile, potremmo dire “felina”, perché è stato sornione nella pancia del gruppo fino praticamente agli ultimi tre metri, poi ha bruciato tutti in rimonta con una zampata vincente. Il tedesco della Quick-Step Floors ha così messo il suo sigillo sulla seconda tappa dell’Abu Dhabi Tour 2017 da Al Maryah Island a Big Flag, lunga 153 km.

Gli attacchi oggi sono cominciati subito dopo il via ufficiale della tappa e sei corridori sono riusciti ad avvantaggiarsi sei corridori, di cui ben tre italiani: Nicola Boem della Bardiani CSF, Alessandro De Marchi della BMC, Marco Canola della Nippo-Vini Fantini, più Fabio Calabria del Team Novo Nordisk (che a dispetto del nome è australiano), Kirill Sveshnikov della Gazprom RusVelo, e Kristijan Durasek dell’UAE Team Emirates. Il loro vantaggio è stato sempre molto esiguo, al massimo di poco superiore ai due minuti. Nonostante il gap limitato, gli ultimi due fuggitivi, Canola e De Marchi, sono stati ripresi soltanto negli ultimi 3 km.

Le squadre dei velocisti hanno di fatto avuto uno spazio di 2,2 km per creare i treni per i propri capitani, si è fatta vedere per prima la Dimension Data, poi, sulla sinistra, il treno dell’orina-scott, mentre Marcel Kittel era rimasto abbastanza indietro, intorno alla ventesima posizione del gruppo e sembrava che avesse perso la ruota del suo compagno Fabio Sabatini, ma in realtà era quasi certamente una mossa strategica.

Tuttavia, quando sembrava che Ewan stesse per avere la meglio, Kittel è spuntato da dietro, praticamente dal nulla, nessuno si è accorto di lui e il tedesco, arrivando dalla parte opposta rispetto a dove era Ewan, ha bruciato tutti. Il corridore dell’Orica-Scott pensava di dover tenere a bada soltanto Mark Cavendish (arrivato terzo) e stava praticamente già esultando, ma mentre alzava le braccia si è accorto che Kittel, proprio sulla linea del traguardo, lo aveva ormai superato.

Nella top-ten di giornata ci sono tre italiani: Matteo Pelucchi della Bora-Hansgrohe, quarto, Elia Viviani del Team Sky, sesto, e Andrea Guardini dell’UAE Team Emirates, settimo.

In classifica generale Cavendish resta al comando con 4” di vantaggio su Kittel e 8” su André Greipel e tra i primi dieci ci sono gli italiani Marco Canola quarto, Manuele Mori sesto, Niccolò Bonifazio settimo e Mirco Maestri al nono posto. Ma domani c’è la tappa regina e la classifica generale dovrebbe cambiare completamente.

Marcel Kittel vince la seconda tappa Abu Dhabi Tour 2017

Questi i primi dieci al traguardo della seconda tappa, ovviamente tutti con lo stesso tempo:
1) Marcel Kittel (Quick-Step Floors) 2h 28’ 11”
2) Caleb Ewan (Orica-Scott)
3) Mark Cavendish (Dimension Data)
4) Matteo Pelucchi (Bora-Hansgrohe)
5) Phil Bauhaus (Team Sunweb)
6) Elia Viviani (Team Sky)
7) Andrea Guardini (UAE Team Emirates)
8) Eduard Michael Grosu (Nippo-Vini Fantini)
9) André Greipel (Lotto Soudal)
10) Alexander Porsev (Gazprom RusVelo)

Caleb Ewan fregato da Kittel

Queste le prime posizioni della classifica generale dopo due tappe:
1) Mark Cavendish (Dimension Data) 8h 05’ 03”
2) Marcel Kittel (Quick-Step Floors) +4”
3) André Greipel (Lotto Soudal) +8”
4) Marco Canola (Nippo-Vini Fantini) +8”
5) Caleb Ewan (Orica-Scott) +8”
6) Manuele Mori (UAE Team Emirates) +8”
7) Niccolò Bonifazio (Bahrain-Merida) +10”
8) Fabio Calabria (Team Novo Nordisk) +11”
9) Mirco Maestri (Bardiani-CSF) +12”
10) Kazushige Kuboki (Nippo-Vini Fantini) +12”

  • shares
  • Mail