Raiola su Balotelli: "Gli taglierò la lingua. Non ha più scuse"

Mario Balotelli non riesce proprio a fare il salto di qualità. A Nizza sembrava aver trovato il suo ambiente ideale, ma dopo un exploit iniziale il suo rendimento ha iniziato a calare, anche a causa di un paio d'infortuni che hanno rallentato la sua crescita fisica. Per il resto Mario ci ha messo del suo perché in appena 14 partite disputate ha collezionato ben 3 cartellini rossi, l'ultimo dei quali sabato scorso contro il Lorient per un insulto gratuito al direttore di gara.

Mario ha un carattere difficile e nel corso degli anni ha perso molti estimatori a causa dei suoi comportamenti. Anche Mino Raiola ha cambiato atteggiamento nel corso del tempo; inizialmente lo difendeva nel tentativo di proteggerlo, mentre ultimamente non gli ha risparmiato delle tirate di orecchie pubbliche. Oggi, per esempio, si è lasciato andare ai microfoni di RMC: "Ho già trovato la soluzione, gli taglierò la lingua. Per giocare a calcio non hai bisogno di una lingua. Seriamente, però, sa che fatto un grosso errore. Non ha scuse, è qualcosa che sa che deve migliorare, è triste per sé e per la squadra".

Mino Raiola resta sicuramente il suo primo tifoso, pur rammaricandosi per l'enorme spreco di talento e di opportunità. Balotelli era andato a Nizza per rilanciarsi e di sicuro la sua immagine non è migliorata. Solo un paio di settimane fa un suo compagno di squadra non è stato tenero con lui, rimproverandolo per lo scarso impegno. Tenendo conto di tutto, Raiola non ha voluto parlare del futuro di Balotelli, invitando anche il suo assistito a concentrarsi solo sul presente: "È ancora presto, la cosa più importante è fare bene in questi tre mesi. Per me il suo futuro è la prossima settimana".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail