Roma: il nuovo stadio si farà! Trovato l'accordo tra la Raggi e Baldissoni

L'amministrazione e la Roma hanno trovato l'accordo sullo Stadio: "Abbiamo rivoluzionato il progetto dello stadio della Roma e lo abbiamo trasformato in una opportunità per Roma"

L'amministrazione capitolina e la Roma hanno raggiuto l'intesa definitiva per il nuovo Stadio dei giallorossi. La sindaca Raggi e la delegazione della Roma, guidata dal direttore generale Mauro Baldissoni, hanno infatti trovato un accordo modificando sensibilmente il progetto approvato dalla giunta Marino. A dare l'annuncio sono stati proprio la Raggi e Baldissoni davanti ai cronisti ed ai molti curiosi che attendevano l'esito di questo incontro davanti al Campidoglio.

Il nuovo progetto prevede una riduzione del 50% della cubatura inizialmente prevista e l'eliminazione delle 3 famose torri del 'Business Park'. La Roma si è contestualmente impegnata ad effettuare opere pubbliche utili alla fruizione dell'impianto, compresi gli interventi per evitare gli allagamenti che subisce il quartiere nel quale sorgerà il nuovo stadio. Queste opere accessorie verranno realizzate in due fasi. Prima dell'apertura dello stadio la Roma dovrà provvedere alla creazione della nuova fermata sulla Roma Lido, così come agli interventi sulla Via del Mare e sul 'fosso di Vallerano', affluente del Tevere. Lo svicolo sulla Roma-Fiumicino potrà invece essere realizzato dopo l'inaugurazione dello stadio.

La sindaca Raggi attraverso Facebook ha reso noti i termini dell'accordo raggiunto con la delegazione romanista: "Tre torri eliminate; cubature dimezzate, addirittura il 60% in meno per la parte relativa al Business Park; abbiamo elevato gli standard di costruzione a classe A4, la più alta al mondo; mettiamo in sicurezza il quartiere di Decima che non sarà più soggetto ad allagamenti; realizzeremo una stazione nuova per la ferrovia Roma-Lido. Abbiamo rivoluzionato il progetto dello stadio della Roma e lo abbiamo trasformato in una opportunità per Roma. Abbiamo sempre detto di essere favorevoli alla realizzazione dello stadio ma nel rispetto della legge e per il bene della nostra città. Ci siamo riusciti. Abbiamo evitato il progetto monstre ereditato dalla precedente amministrazione. A Tor di Valle nascerà uno stadio ma moderno, ecocompatibile, all'avanguardia dal punto di vista delle tecnologie ma soprattutto sarà un'opera che rispetterà molto di più l'ambiente e il territorio. E abbiamo previsto una convenzione con i costruttori: avranno priorità le opere di urbanizzazione utili alla città e ai romani, come la messa in sicurezza dell'area di Decima o il potenziamento della ferrovia Roma-Lido grazie a cui si accorceranno i tempi per andare e venire dal litorale di Ostia".

Anche Baldissoni ha espresso soddisfazione per il nuovo accordo raggiunto con l'amministrazione: "A nome del presidente Pallotta e di tutta la Roma voglio ringraziare il Sindaco per essere stata qui oggi, sappiamo che ha avuto un piccolo problema di salute, ma è stato un segnale importantissimo vederla qui per concludere un lavoro iniziato in queste settimane. Il progetto era figlio di una delibera e di una negoziazione con la giunta precedente, abbiamo offerto la nostra disponibilità per rivederlo secondo le visioni e le esigenze di questa nuova giunta, siamo molto orgogliosi e molto felici di aver raggiunto un accordo che migliora il progetto e che offre alla città la possibilità di avere un intervento importante che riteniamo possa essere un orgoglio per tutti i cittadini, indipendentemente dal fatto che siano o meno tifosi della Roma. Mi prendo il rischio di sfidare la retorica, per dire che questo è un po' un giorno storico non soltanto per la Roma, che rende più concreto il sogno di avere un'infrastruttura moderna, ma anche per la città: questo è un modo di collaborare con le istituzioni per migliorare la cultura in interventi di questo tipo. Il progetto è molto ambizioso, siamo felici che l'amministrazione nonostante lo abbia ereditato in una forma diversa da quella che avrebbe voluto fare, ha deciso di abbracciarlo e migliorarlo. Finalmente possiamo dire che andremo avanti insieme".

Il Presidente Pallotta si è complimentato con i suoi collaboratori per il lavoro di mediazione svolto: "È stato un percorso molto lungo, che potrebbe essere paragonato a quello fatto dai nostri antenati Romani in molte campagne del passato. Ma la prossima tappa di questo viaggio è di fronte a noi e, per questo, vorrei ringraziare prima di tutto i nostri tifosi. Sono i migliori al mondo. Un grande ringraziamento va alla sindaca Virginia Raggi e al vicesindaco Luca Bergamo e a tutti gli altri membri dell’amministrazione, senza dimenticare Luca Parnasi e la sua squadra. E più di tutti voglio far sentire il mio grazie a Mauro e a tutto lo staff dirigenziale della Roma, che ha lavorato qui e all’estero, assieme ai giocatori e all’allenatore. Questa è una serata importante per la Roma. Non vediamo l’ora di costruire uno stadio che Roma possa mostrare a tutto il mondo del calcio. Forza Roma".

  • shares
  • Mail