Roma, Baldissoni: "Il rinnovo di Spalletti? A fine stagione parleremo"

È stata una settimana esaltante per Mauro Baldissoni. Il direttore generale della Roma ha prima trovato l'accordo con il Comune per il nuovo stadio e poi, questa sera, si è goduto la vittoria esterna della sua squadra sul prato di San Siro. L'obiettivo della Roma è sempre lo Scudetto e in tal senso Baldissoni spera che la Juventus possa perdere qualche punticino per strada come ha fatto ieri il Napoli: "Ragioniamo partita dopo partita. Siamo a 7 punti dalla Juventus, dipende tutto da loro, noi possiamo solo vincere e sperare. Abbiamo approfittato del passo falso del Napoli, anche se è ancora presto per certi discorsi".

Il direttore d'orchestra di questa Roma è sicuramente Luciano Spalletti, che non ha ancora rinnovato il suo contratto con i giallorossi. Il tecnico toscano ha chiesto di rinviare il discorso al termine della stagione e per il momento Baldissoni non sembra preoccupato da questa situazione: "Il contratto di Spalletti? Non penso che parlarne ogni settimana ci faccia fare progressi, poi lui non gradisce affatto. L'allenatore ha detto giustamente che tutti devono meritarsi la Roma. C’è un obbligo a restare competitivi, senza pensare ai contratti. C’è tempo per fare queste scelte".

Baldissoni è convinto che la sua società si stia avvicinando sempre di più alla Juventus, considerata un modello per quello che ha realizzato in pochissimi anni: "Se ci siamo avvicinati alla Juventus? Diciamo che siamo molto vicini. Se compriamo Higuain? Facciamo una cosa per volta, prima facciamo lo stadio, poi compreremo anche gli Higuain"

  • shares
  • Mail