Cassano rifiuta ancora l'Entella e la Samp gli vieta di allenarsi a Bogliasco

Addio definitivo tra Antonio Cassano e la Sampdoria. L'estate scorsa, dopo aver più volte rifiutato la cessione, la società lo escluse dagli allenamenti della prima squadra, facendolo allenare insieme ai ragazzi della Primavera. A gennaio il club ed il giocatore hanno firmato la risoluzione contrattuale e Cassano ha chiesto ed ottenuto di poter continuare ad allenarsi con i ragazzi della Primavera fino alla fine di febbraio o, comunque, fino a quando non avesse trovato una nuova squadra.

Le proposte gli sono arrivate, ma Cassano ha sempre rifiutato tutti i corteggiamenti, anche quello molto insistente da parte dell'Entella, scartata perché Fantantonio si sente ancora "un giocatore da Serie A". Cassano ha quindi deciso di rinviare la ricerca di una nuova squadra al mese di giugno, anche perché oggi scade la possibilità di firmare un contratto da svincolato.

Per questo motivo ha chiesto alla Sampdoria di poter continuare a frequentare il centro sportivo di Bogliasco, ma il club gli ha negato il permesso. Una decisione comprensibile visto che il giocatore a gennaio, quando ha sciolto il suo legame con il club blucerchiato, ha preteso ed ottenuto il pagamento di tutte le mensilità previste dal suo contratto fino alla scadenza naturale fissata al 30 giugno 2017.

Cassano rifiuta ancora l'Entella: resterà fermo fino a giugno

27 febbraio 2017

Antonio Cassano ha rifiutato nuovamente la proposta della Virtus Entella, club di Chiavari che lo sta corteggiando dall'estate scorsa per fare un salto di qualità e puntare così con decisione alla zona play-off del campionato di Serie B. Fantantonio ha rifiutato l'offerta dei liguri nell'agosto scorso, così come quella presentata nel mese di gennaio e riproposta anche a febbraio. Domani è fissato il termine ultimo per il tesseramento dei giocatori svincolati, quindi, a meno di clamorose sorprese, Cassano resterà senza squadra fino al giugno prossimo.

Questo ennesimo rifiuto potrebbe anche segnare la fine della sua carriera visto che non sembra esserci più grande interesse nei suoi confronti, anche perché lui vorrebbe firmare per una squadra di Serie A che abbia sede vicino a Genova. Le possibilità di scelta sono quindi molto ristrette e all'alba dei 35 anni è difficile immaginare che possano arrivare offerte interessanti per il prossimo campionato, soprattutto dopo una stagione di totale inattività.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail