Reina: "Sono inca..ato, tutta Italia ha visto"

Anche il portiere del Napoli furioso per l'arbitraggio della Coppa Italia

Juventus-Napoli, semifinale di Coppa Italia, durerà ancora per un bel po’ di giorni. La società partenopea è letteralmente furiosa perché convinta di essere stata penalizzata dall’arbitraggio. Eppure, a rivedere gli episodi, non è che il Napoli abbia granché da recriminare, se si pensa che nei primi minuti alla Juve manca un rigore su Dybala che potrebbe cambiare sin da subito il match.

Eppure, dopo il diesse Giuntoli, presentatosi furioso ai microfoni di Rai Sport, anche il portiere Pepe Reina ha ribadito il concetto.

“Abbiamo fatto un bel primo tempo, abbiamo messo in difficoltà la Juventus, abbiamo difeso bene e abbiamo fatto il nostro lavoro. Nel secondo tempo poi gli episodi hanno cambiato tutto. Il risultato è cambiato solo per le decisioni arbitrali - accusa - , basta. Sul rigore su Cuadrado cosa faccio? Sparisco? Se prendo la palla prendo la palla, è un rigore inesistente. Se io sposto la palla, lui deve saltare e io non posso sparire. Cuadrado poteva raggiungere il pallone? Secondo me no. Perché non parliamo del rigore di Albiol? Questo è più rigore dell’altro, decisamente. Partita decisa dalle decisioni arbitrali e basta. Noi dobbiamo migliorare, però io sono inca..ato perché non è giusto, certamente il risultato finale è condizionato per le decisioni arbitrali e tutta Italia l’ha visto. Momento decisivo della stagione con Roma e Real Madrid? Sì, abbiamo lo scontro diretto contro i giallorossi e dobbiamo fare una buona partita”.

Pepe reina juventus-napoli

  • shares
  • Mail