Federica Pellegrini terza nei 100 sl a Indianapolis. Battuta anche la campionessa olimpica Oleksiak

La Divina ha nuotato in 54” 47.

A Indianapolis, negli Stati Uniti, Federica Pellegrini e un gruppetto di altri azzurri stanno disputando le Pro Series Arena, prime gare del 2017 in vasca lunga. Ebbene la “Divina” è finita subito sul podio, in una specialità non sua, i 100 m stile libero, nuotando in 54” 47, piazzandosi dietro all’americana Mallory Comerford (53” 91) e alla cinese Zhu Menghui (53” 93), mentre ai piedi del podio è finita la canadese Penny Oleksiak che aveva conquistato l’oro alle Olimpiadi di Rio 2016, ma oggi (o meglio nella notte italiana) si è fermata a 54” 69.

Ora Federica si concentrerà sulla sua gara, quella dei 200 sl, che disputerà questa notte, intanto può essere più che soddisfatta della prestazione nella gara regina a cui intende dedicarsi con maggiore intensità dopo i Mondiali di Budapest, in vista di una possibile partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Da notare la grande differenza d’età tra le atlete finite sul podio: Comerford è nata nel 1997 e Zhu Menghui nel 1999, mentre Federica è classe 1988 (e Oleksiak è addirittura del 2000). Un’ulteriore conferma che come la “Divina” non c’è nessuno.

La gara maschile dei 100 sl, invece, è stata vinta proprio dal campione olimpico Nathan Adrian in 48” 66, davanti al britannico Duncan Scott (49” 33) e a brasiliano Joao De Luca (49” 60), mentre gli azzurri Luca Dotto e Filippo Magnini hanno chiuso rispettivamente al quinto posto (49” 79) e al sesto posto (49” 80).

In acqua è sceso anche Luca Pizzini, che si allena con Pellegrini e Magnini guidati da Matteo Giunta, cugino di Filo, e nei 200 rana ha ottenuto il sesto posto nuotando in 2’ 13” 91.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail