Milan: closing rinviato di un mese se arrivano 100 milioni venerdì prossimo

Continua la "telenovela" relativa alla compravendita del club rossonero

Il Milan rimane, almeno per ora, a Silvio Berlusconi. Non si tratta di una novità assoluta, poiché era chiaro sin da un paio di giorni che il closing non ci sarebbe stato nemmeno oggi, venerdì 3 marzo 2017. Domani mattina, dunque, è stata cancellata anche la conferenza stampa precedentemente prevista da Sino Europe Sports, che avrebbe dovuto presentare gli investitori che avrebbero rilevato il club rossonero. Ad annunciare l’ennesimo slittamento della chiusura, è stato l’amministratore delegato Adriano Galliani:

"Non si sono verificate le condizioni per il closing con Sino-Europe Sports. Fininvest sta lavorando per trovare un accordo in tempi brevi".

Secondo la ricostruzione di ‘Sportmediaset’, portale vicino alla proprietà rossonera, entro venerdì prossimo Silvio Berlusconi si attende il versamento di altri 100 milioni di euro da parte di SES. Si tratterebbe della terza tranche per un totale da 300 milioni, che però non basterà per il closing. Se entro una settimana sarà versata questa terza tranche, il closing si dovrebbe fare entro i primi di aprile, altrimenti, il quadro diverrebbe assai grigio.

La posizione del Milan è dunque chiara ed è stata maturata al termine di una giornata caldissima. Se gli investitori asiatici non porteranno altri 100 milioni entro venerdì prossimo, Fininvest si terrà i 200 milioni fin qui incassati, ma anche il club. Attenzione, però, perché se entro una settimana sarà versata la terza caparra, ma entro un mese non ci sarà il closing, il “guadagno” per il gruppo di Berlusconi salirebbe a 300 milioni di euro e senza che il club passi di mano. Per il momento, Fininvest non ha avviato trattative con altri possibili investitori, a conferma che la posizione non dovrebbe cambiare nemmeno nei prossimi 30 giorni: o il Milan passerà ai cinesi, oppure resterà all’attuale proprietà.

closing milan

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail