Verso Napoli-Real Madrid: spagnoli in hotel "blindato"

"Requisite" tutte e 150 le camere dell'albergo

Si avvicina Napoli-Real Madrid, gara valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League e la tensione nel capoluogo campano sale ora dopo ora. I partenopei sognano la rimonta dopo il 3-1 incassato al Bernabeu, mentre dal canto proprio, i campioni d’Europa in carica vogliono evitare distrazioni e qualsiasi elemento di disturbo.

Per questo motivo, dopo aver preso in considerazione anche l’eventualità di alloggiare a Roma, Zinedine Zidane ha chiesto e preteso un ritiro “blindato” a Napoli. Il Real Madrid alloggerà presso il lussuoso Palazzo Caracciolo, che per l’occasione sarà totalmente interdetto al pubblico. Il club spagnolo ha chiesto e ottenuto che fossero tutte a loro disposizione le 150 camere, per evitare che ci siano contatti con elementi esterni.

E non è tutto, perché per l’arrivo a Napoli dei campioni d’Europa, saranno adottate misure di sicurezza estreme. Nella zona è stato istituito il divieto di parcheggio e inoltre ci sarà il divieto totale di accesso al pubblico a partire dalla mezzanotte di lunedì 6 marzo, giorno in cui gli spagnoli arriveranno a Napoli. Zidane vuole evitare quello che è un fenomeno alquanto ricorrente da queste parti: quando ci sono partite di cartello, tifosi locali disturbano spesso il sonno dei calciatori avversari con urla, schiamazzi e clacson.

Un fenomeno che Zidane probabilmente ricorda bene per via delle trasferte giocate da queste parti ai tempi della Juventus.

napoli-real madrid

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail