Atalanta: droga, rapine ed estorsioni, arrestati 11 ultras [VIDEO]

Gli indagati sono in tutto 41

Un vero e proprio terremoto travolge una frangia del tifo organizzato dell’Atalanta. Il tribunale di Bergamo ha disposto undici arresti, sette ai domiciliari, 30 Daspo e 10 provvedimenti di sospensione licenza per altrettanti esercizi commerciali. In tutto, sono 41 gli indagati, accusati a vario titolo di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, rapina e resistenza a pubblico ufficiale.

La squadra mobile di Bergamo e lo Sco hanno documentato con telecamere nascoste e microspie, un importante giro di denaro nell’ambito dell’inchiesta sullo spaccio di droga dentro e fuori lo stadio Atleti Azzurri d’Italia. E non è tutto, perché nelle riprese (centinaia di ore di intercettazioni) sono state documentate anche estorsioni nei confronti di tossicodipendenti indietro con il pagamento delle dosi e una rapina ad un corriere della droga, preso addirittura a sprangate.

Le indagini sono partite nel settembre del 2015 e grazie al lavoro condotto dagli agenti della Squadra mobile di Bergamo e del Servizio centrale operativo della polizia di Stato, hanno consentito di raccogliere elementi indiziari nei confronti di un gruppo di italiani, che operava in collaborazione con un cittadino albanese ed un serbo. Gli indagati sarebbero tutti vicini alla tifoseria organizzata dell’Atalanta, all’interno della quale sarebbero circolati ingenti quantitativi di droga.

La cocaina, oltre ad essere venduta, veniva anche consumata all’interno dello stadio. Le immagini dei carabinieri mostrano infatti il consumo della droga anche all’interno dei bagni del bar presente all’Atleti Azzurri d’Italia.

ultras atalanta

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail