Tirreno-Adriatico 2017: Geraint Thomas vince la seconda tappa. Van Avermaet leader

Dietro al gallese Dumoulin e Sagan.

Aggiornamento ore 16:29 - Geraint Thomas, delusissimo per la brutta cronosquadre di ieri del Team Sky, oggi ha reagito alla grandissima andando a vincere tutto solo la seconda tappa (prima in linea) della Tirreno Adriatico 2017. Il gallese ha fatto il vuoto attaccando a 5 km dal termine ed è arrivato al traguardo in solitaria. Dietro di lui si sono piazzati Tom Dumoulin del Team Sunweb e il campione del mondo Peter Sagan della Bora-Hansgrohe. Greg Van Avermaet della BMC si è accontentato del quarto posto, ma, soprattutto, della Maglia Azzurra.

Questi i primi dieci oggi al traguardo:
1) Geraint Thomas (Team Sky) 5h 51’ 44”
2) Tom Dumoulin (Team Sunweb) +9”
3) Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) +9”
4) Greg Van Avermaet (BMC) +9”
5) Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli-Sidermec) +9”
6) Michal Kwiatkowski (Team Sky) +9”
7) Adam Yates (Orica-Scott) +9”
8) Rohan Dennis (BMC) +9”
9) Manuel Quinziato (BMC) +9”
10) Simon Clarke (Cannondale-Drapac) +9”

I fuggitivi di giornata sono stati Hugo Houle dell’AG2R La Mondiale, Davide Ballerini e Raffaello Bonus dell’Androni Sidermec, Mirco Maestri della Bardiani CSF, Charles Planet del Team Novo Nordisk e Alan Marangoni della Nippo Vini Fantini. Quest’ultimo si è aggiudicato il primo gpm della Corsa dei due mari, a Serrazzano, mentre Maestri si è imposto nei due sprint intermedi a Montecerboli e al primo passaggio a Pomarance. La fuga è partita praticamente subito dopo il via e il suo vantaggio massimo è stato di quasi sei minuti nei primi 40 km, poi ha cominciato a scendere.

Sul secondo gpm a Volterra, invece, è stato Ballerini a transitare davanti a Marangoni e mentre quest’ultimo si rialzato subito dopo lo scollinamento, Ballerini ha continuato a tirare da solo, ma è stato raggiunto prima da Marangoni, poi anche dagli altri quattro battistrada. Il gruppo invece ha transitato con due minuti di ritardo.

La BMC ha incrementato notevolmente il ritmo, soprattutto grazie al lavoro di Daniel Oss e Manuel Quinziato, e così ai -27 km tutti i battistrada sono stati ripresi.

Sulla salita di Montecatini Val di Cecina si è messo davanti a tutti il Team Sky, aumentando il ritmo e allungando il gruppo. Diego Rosa ha preso il comando dell’azione e alla sua ruota si è attaccato subito Andrey Amador della Movistar, ma i due sono stati raggiunti grazie al lavoro, ancora una volta, di Oss. Al gpm è stato Amador a transitare per primo.

A -17 il gruppo ha proceduto allungato, ma con tutti i big nelle posizioni migliori. Ancora una volta è stato il Team Sky a mettersi in testa, con l’ex campione del mondo a cronometro Vasil Kiryienka a tirare davanti, mettendo in difficoltà anche il campione del mondo Peter Sagan della Bora-Hansgrohe, che si è staccato ai -7,5 km.

Ai -6,6 km, quando la strada ha ricominciato a salire, è stata la Quick-Step Floors a prendere il comando del gruppo e Bob Jungels è partito all’attacco, gli ha risposto subito Geraint Thomas del Team Sky, poi sono arrivati man mano anche gli altri. Ai -4,8 km ha attaccato proprio Thomas, gli hanno risposto Jungels, Jonathan Castroviejo della Movistar e Damiano Caruso. Il capitano del Team Sky è riuscito a staccare nuovamente gli altri tre guadagnando una decina di secondi di vantaggio su di loro e più di venti sugli altri inseguitori. Nel frattempo, nel gruppo dei migliori è riuscito a tornare anche Sagan.

All’inizio dell’ultimo chilometro Tom Dumoulin ha attaccato, ma Thomas era ormai avviato verso la vittoria. L’olandese è comicnuque riuscito ad acciuffare un buon secondo posto e incredibilmente Sagan ha chiuso al terzo davanti a Van Avermaet.

Molto sfortunata oggi l’Orica-Scott, che durante la tappa ha perso prima Roger Kluge, poi Caleb Ewan, quest’ultimo uno dei più attesi per le volate (e Kluge era il suo “ultimo uomo”).

Geraint Thomas ha vinto la seconda tappa della Tirreno-Adriatico 2017

Queste sono le prime posizioni della classifica generale:
1) Greg Van Avermaet (BMC) 6h 15’ 14”
2) Rohan Dennis (BMC) s.t.
3) Tejay Van Garderen (BMC) s.t.
4) Damiano Caruso (BMC) s.t.
5) Niki Terpstra (Quick-Step Floors) +16”
6) Bob Jungles (Quick-Step Floors) +16”
7) Nairo Quintana (Movistar) +21”
8) Moreno Moser (Astana) +21”
9) Sebastian Reichenbach (FDJ) +21”
10) Jonathan Castroviejo (Movistar) +21”

Tirreno-Adriatico 2017: la presentazione della seconda tappa


La Tirreno-Adriatico 2017 entra nel vivo oggi con la prima tappa in linea dopo la cronosquadre vinta ieri dalla BMC che ha permesso a Damiano Caruso di indossare la Maglia Azzurra. La tappa odierna è lunga 229 km e porterà i corridori da Camaiore a Pomarance, stesso arrivo dell’anno scorso, ma con qualche variazione.

La prima parte del percorso è pianeggiante, poi, dopo il rifornimento fisso tra San Martino e Casino c’è il primo gran premio della Montagna di questa Tirreno-Adriatico, a Serrazzano, al km 132. A seguire gli atleti troveranno un falsopiano e il primo sprint intermedio a Montecerboli, al km 145,6, e pochi chilometri dopo, al km 154,4, il secondo traguardo volante al primo passaggio a Pomarance.

Dal km 166 si sale verso il secondo gpm, a Volterra, dopo lo scollinamento ci sono solo pochissimi chilometri prima del terzo gpm quello di Montecatini Val di Cecina. L’arrivo è in salita a cominciare dai -6 km e ha un tratto del 16% prima del tratto finale che è invece più semplice da affrontare.

Questa è una tappa che si adatta bene a finisseur bravi in salita, potenti e resistenti alla lunga distanza e ai sali e scendi come il campione del mondo Peter Sagan della Bora-Hasngrohe o il campione olimpico Greg Van Avermaet della BMC, ma occhio anche alla fuga, perché potrebbero esserci delle sorprese.

Da tenere d’occhio uomini come Giovanni Visconti della Bahrain-Merida, Zdenek Stybar della Quick-Step Floors, Michal Kwiatkowski del Team Sky, Alberto Rui Costa della UAE Fly Emirates, ma anche Tim Wellens o Tiesj Benoot della Lotto Soudal.

La corsa sarà trasmessa in diretta tv da RaiSport+HD ed Eurosport. Il collegamento Rai comincia alle 13 e verso le 15 si sposta anche su Raitre. In streaming si può vedere sul sito web ufficiale di RaiSport o con Eurosport Player.

Tirreno-Adriatico 2017: altimetria della 2a tappa


Tirreno-Adriatico 2017 altimetria seconda tappa
  • shares
  • Mail