Juve-Napoli, Albiol insiste: "Non cado da solo"

La moviola infinita della semifinale di Coppa Italia

Raul Albiol, difensore del Napoli, è stato intervistato da Radio Kiss Kiss. Nonostante la semifinale di andata di Coppa Italia contro la Juve sia stata già giocata da diverse settimane, si parla ancora della moviola di quel match e del presunto rigore subito appunto dallo spagnolo. Nei giorni scorsi la Juventus ha provato a chiudere il caso parlando di polemiche su episodi inesistenti e lo stesso Pjanic ha ribadito di non aver toccato Albiol nell’episodio specifico. Insomma, il solito gioco delle parti, che non porta mai ad una conclusione.

E così, proprio riferendosi alle parole del centrocampista bosniaco della Juventus, Albiol oggi ha dichiarato: "Io non cado certo da solo. In carriera non ho mai ricevuto un rosso e non cerco mai di mettere in difficoltà l'arbitro". Insomma, lo spagnolo sottolinea la propria sportività, ma sta di fatto che in vista della partita di ritorno e del match di campionato, che si disputeranno entrambi al San Paolo di Napoli, si prospetta un clima abbastanza infuocato. Intanto, i partenopei si leccano le ferite dopo l’eliminazione dalla Champions, confortata da una buona prova contro il Real Madrid.

"Era da tempo che non vedevo il Real così in difficoltà - evidenzia ancora il difensore del Napoli - . Nel primo tempo abbiamo fatto di tutto per segnare due gol. Nella ripresa abbiamo sbagliato un passaggio ed è nato l'angolo del pareggio. Hanno approfittato della loro fisicità. La marcatura su Sergio Ramos? Non c'è solo lui: c'erano Bale, Ronaldo, Pepe, tanti che bisognerebbe marcare a uomo. Dobbiamo migliorare, bloccare l'avversario e fare attenzione. Hanno avuto la fortuna di segnare subito ad inizio ripresa e questo li ha tranquillizzati. L'ambiente che c'era al 'San Paolo' era incredibile. Anche i calciatori del Real hanno pensato che questa è una città speciale. Ora speriamo nel campionato".

Ora al Napoli non restano che il campionato e la Coppa Italia: "Secondo posto? Dobbiamo conquistarlo per andare direttamente in Champions. Fare il preliminare complicherebbe tutto. Giocare ad agosto è complicato, i giocatori vanno ed arrivano, non c'è tempo per lavorare. La Juve? Ci aspettano due partite bellissime e vogliamo vincerle entrambe. Manca ancora molto però, pensiamo prima a Crotone ed Empoli", ha concluso Albiol.

albiol napoli

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail