Parigi-Nizza 2017, settima tappa: Porte vince davanti a Contador, Henao leader | Video

In classifica generale il colombiano primo davanti a Daniel Martin e Contador.

È stata una bella tappa quella di oggi alla Parigi-Nizza 2017, la settima da Nizza al Col de la Couillole, lunga 177 km e con quattro gpm, di cui tre di prima categoria e uno proprio all’arrivo. C’è stata una grande lotta nel finale tra tutti gli uomini di classifica e alla fine ad avere la meglio è stato Richie Porte della BMC, che però non può più lottare per la Maglia Gialla perché ha perso troppo tempo nelle prime tappe. Dietro di lui si è piazzato Alberto Contador della Trek-Segafredo e terzo Daniel Martin della Quick-Step Floors, la squadra della Maglia Gialla uscente, Julian Alaphilippe, che oggi ha dovuto cedere la leadership a Sergio Henao del Team Sky.

Oggi i corridori hanno dovuto affrontare molto presto la prima salita di giornata, la Côte de Gattières di seconda categoria, e proprio lungo l’ascesa si è formato un gruppo di fuggitivi composto da Jan Polanc (UAE-Emirates), Axel Domont (AG2R La Mondiale), Omar Fraile (Dimension Data), Lilian Calmejane (Direct Energie) e Delio Fernandez (Delko-Marseille). Il gpm se lo è aggiudicato Calmejane e allo scollinamento il vantaggio dei battistrada era di 1’ 05”.

Allo sprint intermedio di Vence, invece è stato Delio Fernandez a transitare prima di tutti. Il gap è man mano salito fino a un massimo di 4’ 45” al km 25. Calmejane si è assicurato anche il gpm del Col de Vance con 30” di vantaggio sul secondo, Domont, poi lungo la discesa ai cinque battistrada si è aggiunto Pierre-Luc Périchon della Fortuneo-Vital Concept mentre il vantaggio sul plotone è sceso sotto i quattro minuti.

Calmejane ha attaccato da solo a 65 km dal termine e si è assicurato il secondo sprint intermedio a Roquebillière con 50” di vantaggio sui primi inseguitori, ossia i suoi ex compagni di fuga che poi si sono sempre più disuniti.

Calmejane è rimasto in testa da solo fino agli ai -15 km quando è stato raggiunto e poi superato da Diego Ulissi del Team UAE Fly Emirates, Quentin Pacher della Delko Marseille e Cyril Gautier dell’AG2R La Mondiale. L’italiano è andato all’attacco in solitaria ai -12 km, ma due chilometri dopo è stato ripreso (e poi superato) dal gruppetto dei migliori composto da Sergio Henao e Mikel Nieve del Team Sky, Alberto Contador e Jarlinson Pantano della Trek-Segafredo, Daniel Martin della Quick-Step Floors, Ilnur Zakarin della Katusha-Alpecin, Marc Soler e Gorka Izagirre della Movistar, Jon Izagirre della Bahrain-Merida, Jakob Fuglsang dell’Astana, Richie Porte della BMC e Pierre Latour dell’AG2R La Mondiale.

Pantano è stato bravissimo a fare una grande selezione nel gruppetto di testa per il suo capitano Contador. Grazie agli scatti del colombiano davanti sono rimasti in sette e si sono attaccati a vicenda di continuo dl cartello dei -5 km in poi.

I due più attivi sono stati Contador e Porte e il tazmaniano ai -3km è riuscito a guadagnare qualche metro di vantaggio, al suo inseguimento si è lanciato Contador con Henao che gli si è messo a ruota, ma il capitano della BMC si è potuto involare in solitaria verso la sua 25esima vittoria in carriera.

Contador è riuscito a piazzarsi al secondo posto, Henao sul traguardo è stato superato da Daniel Martin in rimonta che gli ha “rubato” l’abbuono, ma il colombiano è comunque riuscito ad assicurarsi la Maglia Gialla. Julian Alaphilippe, invece, ha tagliato il traguardo con 2’ 40” di ritardo e ha così perso la leadership.

Questi i primi dieci oggi al traguardo:
Primi dieci tappa 7 Parigi-Nizza 2017

E queste le prime posizioni della classifica generale quando manca una sola tappa:
Classifica generale Parigi-Nizza 2017 dopo 7 tappe

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail