Tirreno-Adriatico 2017: oggi la quinta tappa Rieti-Fermo in diretta tv

La Tirreno-Adriatico 2017 giunge oggi alla sua quinta tappa, una frazione molto interessante con un percorso “da classica” nelle terre terremotate ed è anche una tappa della solidarietà. È abbastanza lunga con i suoi 210 km (ma la più lunga è stata quella di Pomarance vinta da Geraint Thomas, di 229 km) e, anche se i tre gran premi della montagna presenti non sono troppo duri, il percorso è molto movimentato e dunque stancante per i corridori, infatti è stata definita una Tappa dei Muri.

Si parte da Rieti alle ore 11 e la strada sarà in leggera salita fino allo vincolo di Amatrice, poi scenderà fino ad Ascoli Piceno dove c’è il riferimento fisso, al km 98,7, e, poco dopo, cioè al km 107,3, c’è il primo sprint intermedio a Venarotta. Comincia poi la salita verso il primo gpm della giornata a Capo di Monte, un’ascesa di 9,2 km con una pendenza media del 4,9% e picchi del 10%. Dopo la discesa il percorso diventa molto frastagliato, di fatto è un continuo sali e scendi che si farà sentire sulle gambe dei corridori.

A Grottazzolina, al km 155,7, c’è il secondo traguardo volante, poi al km 180,5 c’è il secondo gpm, il Muro di Capodarco, lungo 2,6 km con pendenza media del 6% e picchi del 18% mentre l’ultimo gpm è quello dell’arrivo a Fermo, una salita di 3,8 km con una pendenza media del 5,7% e punte del 22%.

I favoriti sono i finisseur come Peter Sagan della Bora-Hansgrohe e Greg Van Avermaet della BMC, rispettivamente campione del mondo e campione olimpico in carica, che hanno dimostrato di essere già in ottima condizione, anche perché per loro questo è il periodo più importante. Ma sono da tenere d’occhio anche i passisti scalatori come Alberto Rui Cosa del Team UAE Fly Emirates, Geraint Thomas del Team Sky, anch’egli già vincitore di una tappa e secondo ieri nella tappa regina.

Ovviamente tutti gli uomini di classifica sono da tenere d’occhio nel finale perché se vogliono almeno provare ad avvicinarsi alla Maglia Azzurra Nairo Quintana devono andare all’attacco, soprattutto quelli messi meglio in classifica come Adam Yates dell’Orica Scott, Thibaut Pinot della FDJ e i due cronomen Rohan Dennis della BMC e Tom Dumoulin del Team Sunweb che se riescono a recuperare qualcosa oggi poi possono andare all’attacco nell’ultima tappa, la cronometro di San Benedetto del Tronto.

Anche oggi la tappa si può seguire in diretta tv e streaming sui canali di RaiSport ed Eurosport. In particolare la Rai si collega alle 13 su RaiSport+HD e alle 15 su Raitre per il finale.

Tirreno-Adriatico 2017: altimetria della quinta tappa


Altimetria tappa 5 Tirreno-Adriatico 2017 del 12 marzo

In alto l’altimetria totale, qui sotto quella degli ultimi chilometri
Tirreno-Adriatico altimetria ultimi km tappa 5

Tirreno-Adriatico 2017: planimetria della quinta tappa


Planimetria tappa Rieti-Fermo Tirreno-Adraitico 2017